Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

VILLORESI AUMENTA LE PORTATE 

navigli

Considerati i significativi afflussi nel Lago Maggiore verificatisi a seguito delle precipitazioni degli ultimi giorni, venerdì 9 settembre mattina ETVilloresi, sentito il Consorzio del Ticino, ha provveduto ad aumentare le portate sia del Canale Villoresi, sia del Naviglio Grande.

VILLORESI E NAVIGLIO GRANDE

Il Villoresi è così passato da 4.5 mc/s a 19.5 mc/s mentre il Naviglio Grande da 17 mc/s a 27 mc/s. Mercoledì 7 settembre si è riunito l’Osservatorio permanente sugli utilizzi idrici nel distretto idrografico del fiume Po, che ha comunque confermato le condizioni di severità idrica alta sino alla prossima seduta, che si terrà mercoledì 21 settembre. Le principali sezioni del Po non hanno registrato variazioni significative dei deflussi con valori inferiori a quelli tipici del periodo. La ripresa dei deflussi lungo il Po mantiene stabile la risalita del cuneo salino da circa 40 km di fine luglio agli attuali 20-23 km. Secondo alcuni agricoltori e tecnici, le deroghe al DMV applicate durante l’estate sono risultate troppo timide per portare reali benefici.

ASCIUTTE DEI CANALI

Settimana prossima prendono avvio le asciutte dei canali, come da calendario in vigore. Si inizia dal Naviglio Martesana, che a partire dal 12 settembre vedrà un abbassamento dei livelli in modo da attuare l’asciutta parziale nei tratti da Trezzo sull’Adda a Gorgonzola e a valle di Cernusco (via Leonardo da Vinci) e quella totale tra Gorgonzola e Cernusco. Su questo canale è previsto un intervento di messa in sicurezza del ponte canale sul torrente Molgora in Comune di Gorgonzola dal valore di circa 700.000 euro. Infine, tra dicembre 2022 e gennaio 2023, inizieranno alcune opere di consolidamento spondale a Vaprio e Cassano d’Adda.

Il prossimo 19 settembre toccherà poi al Canale Villoresi e ai Navigli occidentali. Il Villoresi andrà in regime di asciutta parziale, considerato che i lavori di impermeabilizzazione tra Somma Lombardo e Vizzola Ticino verranno completati a partire dal prossimo gennaio, mentre i Navigli Grande e Bereguardo saranno in asciutta parziale sino al 16 ottobre e poi in asciutta totale.

ASCIUTTA TOTALE PER IL NAVIGLIO PAVESE

Per il Naviglio Pavese è invece da subito prevista una asciutta totale. Per quanto riguarda i lavori sul Naviglio Grande entro l’anno verranno ultimati i restauri spondali tra Abbiategrasso e Gaggiano, avviati nel corso dell’ultima asciutta, dal valore di circa 6 milioni di euro e da novembre inizieranno i lavori tra Robecchetto con Induno e Cassinetta di Lugagnano. Le opere sul Naviglio Pavese sono invece calendarizzate nella primavera 2023 mentre quelle sul Bereguardo nell’autunno successivo. Intanto sul Naviglio Grande, prima dell’asciutta, sono in corso le ultime manutenzioni e il taglio delle piante acquatiche in Darsena a Milano. (Fonte: ETVilloresi)

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

* Campo obbligatorio