“RISO, PROMESSA D’AMORE”

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmail«Sono milanese doc, per me il risotto giallo è una promessa d’amore, buono come una melodia». E’ la confessione di Ornella Vanoni a “Ok salute e benessere”. Nell’intervista su...

salto«Sono milanese doc, per me il risotto giallo è una promessa d’amore, buono come una melodia». E’ la confessione di Ornella Vanoni a “Ok salute e benessere”. Nell’intervista su cibo e passione, che si dipana dalla canzone Rossetto e Cioccolato , dice di preferire il salato. «Da piccola adoravo pane, olio e sale, pane, burro e zucchero. Della nonna ricordo le minestrine, che avevano il sapore del suo amore. La mamma invece insisteva con il semolino che non mi è mai piaciuto. Quando andavo alla festine mangiavo prima la torta e poi il salame. Mi prendevano in giro e rispondevo: ma se mi piace il salato, perché non posso lasciarlo alla fine?». Ma quando le viene chiesto quale sia il suo piatto del cuore, risponde senza esitazione: il riso al salto. «Sono milanese doc, per me il risotto giallo è una promessa d’amore, buono come una melodia». Quand’è che un uomo corrisponde a questo piatto? «Quando il suo amore non riesce a farti sentire il sapore di quello che mangi». Ecco la ricetta riportata dal periodico e firmata da Carmela Cipriani (Harry’s bar, Venezia). Per due persone: 1 litro di brodo sale e pepe q. b. 50 g di burro circa 1/2 cipolla piccola 150 g di riso carnaroli 2 bustine di zafferano 50 g di grana grattugiato 1/2 bicchiere di vino bianco. In una casseruola capace lascia sciogliere metà del burro con la cipolla tritata fine, che farai imbiondire. Quando è trasparente, aggiungi il riso. Mescola, cospargi con lo zafferano e, sempre mescolando, spruzza col vino, che lascerai evaporare. Inizia ad aggiungere qualche mestolo di brodo caldo, per non fare asciugare il riso. Aggiusta di sale e continua ad aggiungere un mestolino di brodo alla volta e cuoci il riso per altri dieci minuti: è importante che rimanga al dente. Ritira dalla fiamma e manteca energicamente il risotto con il restante burro e il grana grattugiato, quindi regola di sale e pepe. Versa il risotto su un piatto, allargalo sgranandolo con una forchetta e fallo raffreddare. Imburra leggermente una padella, distribuendo e schiacciando il riso con l’aiuto di una paletta. Fallo dorare a fuoco vivace quattro minuti per parte (rovesciandolo su un piatto come si fa con la frittata). Servi con una spolverata di grana. (25.12.13)

Categorie
Riso in cucina
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI