RISARCIMENTI PER IL NEMATODE GALLIGENO

La Giunta del Piemonte stanzia 214mila euro per i danni. A breve il bando

La Giunta regionale del Piemonte ha approvato oggi una delibera, proposta dall’assessore regionale all’agricoltura Giorgio Ferrero, che stanzia 214.400 euro per risarcire i risicoltori le cui coltivazioni sono state colpite dal nematode galligeno, un parassita che agisce in risaia. Lo stanziamento dovrebbe coprire completamente le perdite di produzione e i costi aggiuntivi sostenuti per il controllo delle infestazioni parassitarie. «Si tratta di un parassita che si è diffuso negli ultimi anni, passando dai 19 ettari del 2017 a circa 70 ettari nel 2018, e che ha richiesto l’intervento del nostro settore fitosanitario –  spiega Ferrero -. Si è provveduto a contrastare il parassita con misure importanti, come la sommersione continua e prolungata delle risaie infestate, dal marzo 2018 fino a fine anno, con divieto di coltivazione del riso per il tempo necessario a eradicare il nematode. Questo ha prodotto delle perdite sia nel raccolto che per il costi aggiuntivi derivanti dall’intervento. Con lo stanziamento contiamo di risarcire totalmente le perdite subite dai risicoltori. A breve verrà pubblicato il bando per la distribuzione del contributo».

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI