PERIODO TRANSITORIO PAC

Dopo il periodo transitorio si attende il regolamento che governerà PAC e PSR nel 2021-2022
Periodo transitorio per PAC e PSR
Periodo transitorio per PAC e PSR

Il 30 giugno il Parlamento e il Consiglio UE avevano trovato un accordo sulle disposizioni che regoleranno il cosiddetto “periodo transitorio” per PAC e PSR. Successivamente, tra il 20 e il 21 luglio, nell’ambito della discussione sul Recovery Fund, il governo e i capi di Stato hanno raggiunto l’accordo sul Quadro Finanziario Pluriennale 2021-2027 dell’UE stabilendo così l’ammontare dei fondi disponibili. Con il quadro più completo ora, dunque, potrà essere redatto definitivamente il regolamento transitorio che governerà PAC e PSR nel 2021-2022.

Ma poi cosa succederà tra PAC e PSR?

Si opererà utilizzando le risorse dei primi 2 anni del budget del prossimo settennio. In merito alla PAC, i titoli resteranno in vigore fino al 31 dicembre 2022. Ogni Stato potrà decidere se proseguire con il meccanismo della convergenza interna (diminuzione progressiva del valore dei titoli per convergere ad un unico valore medio nazionale, processo iniziato nel 2015 e proseguito fino al 2019) oppure se congelare il valore dei titoli al 2019 (fatti salvi eventuali altri tagli, ad esempio quello per la disciplina finanziaria). Inoltre, ogni Stato dovrà poi comunicare/confermare alla UE i settori per i quali saranno erogati gli aiuti accoppiati. Relativamente ai PSR, questi saranno prorogati sino al 31 dicembre 2022 e ogni Stato membro potrà decidere di aprire nuovi bandi e assumere nuovi impegni, che potranno avere durata anche inferiore ai “canonici” 5 anni. (Fonte: Confagricoltura Milano)

Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI