MARTINA: «COMBATTIAMO PER LA CLAUSOLA»

VIDEOINTERVISTA ESCLUSIVA al ministro delle politiche agricole alla vigilia del forum europeo sul riso

Domani mattina l’Ente Nazionale Risi riunisce a Bruxelles il secondo forum sul settore del Riso europeo, presso la sede del Copa-Cogeca. Saranno invitati gli stakeholder e gli europarlamentari dei Paesi produttori di riso dell’Unione europea. «Si tratta di un appuntamento importante, perché interviene proprio mentre a Bruxelles si discute la clausola di salvaguardia richiesta dall’Italia per fermare le importazioni a dazio zero dalla Cambogia» spiegano all’Ente Nazionale Risi. Nei giorni scorsi i funzionari della Commissione europea hanno incontrato a Castello d’Agogna agricoltori e industriali – nell’ambito di due incontri separati – per comprendere tutti i risvolti della denuncia con cui l’Italia cerca di arrestare il flusso di riso asiatico in arrivo dai Pma. La clausola dovrebbe essere concessa – o negata – entro marzo. La nostra redazione ha chiesto al ministro delle politiche agricole Maurizio Martina cosa pensa di fare per ottenere la clausola. Ecco la sua risposta:

Il forum europeo cercherà dunque di sensibilizzare le istituzioni comunitarie su questo dossier, sottolineando il tema della violazione dei diritti umani in Cambogia e invocando regole reciproche nell’uso dei fitofarmaci: l’Italia proporrà un documento che sarà votato. Una serie di richieste – tra cui, appunto, la clausola di salvaguardia per interrompere le importazioni a dazio zero dai Pma – era stata già avanzata dal primo forum che si è tenuto a Milano il 20 febbraio del 2017.

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI