JASMINE THAILANDESE IN AFFANNO

Diffuse le stime dell'esportazione di riso: si fa sentire a concorrenza di Vietnam e India

La Thai Rice Exporters Association ha tenuto qualche giorno fa una conferenza stampa sulla situazione delle esportazioni di riso tailandese nella prima metà del 2018, e per la seconda metà dell’anno L’Associazione ha quindi aumentato le sue previsioni sulle esportazioni di riso quest’anno ad 11 milioni di tonnellate dalla precedente stima di 9,5 milioni. Dati positivi che mostrano però  sono diversi punti critici: l‘instabilità della produzione incide pesantemente sulle prospettive a lungo termine. La produzione di riso bianco tailandese di qualità premium è diminuita del 40% quest’anno a causa delle cattive condizioni meteorologiche. Il prodotto ha aiutato il paese a uscire dal mercato di fascia bassa dominato dal Vietnam e dall’India, ma può essere coltivato solo in un’area specifica nel nord-est della Thailandia, rendendolo particolarmente suscettibile alle condizioni climatiche.

La varietà, chiamata Hom mali localmente e Jasmine rice sui mercati, viene normalmente venduta a ristoranti di lusso in Cina, Singapore e Hong Kong, oltre a ristoranti thailandesi in Europa. Si prevede che la produzione totale di riso thailandese premium scenderà a circa 4 milioni di tonnellate da 6,1 milioni di tonnellate di riso grezzo nel 2018, secondo l’associazione. Il declino ha spinto il prezzo del riso di prima qualità a un livello record di 1.200 dollari la tonnellata – si attesterebbe a circa $ 800 a tonnellata in un anno normale. Ciò ha ridotto le esportazioni di riso profumato del 20% quest’anno, secondo Charoen Laothamatas, presidente dell’associazione.
Le importazioni del prodotto della Cina continentale sono diminuite del 35%, mentre quelle di Hong Kong sono diminuite del 14%. 

«Con costi più elevati e un tasso di cambio sfavorevole, non possiamo competere con il Vietnam e l’India nella vendita di riso bianco di qualità comune nel mercato di fascia bassa – ha affermato Charoen -. Allo stesso tempo, [solo] produrre premium grade non è stabile, abbiamo bisogno di avere più varietà di riso che soddisfano la domanda diversificata al fine di mantenere la quota di mercato». Charoen ha sottolineato che questo è il primo anno in diversi decenni che i cambiamenti nel mercato e la richiesta dei consumatori hanno costretto sia gli esportatori che gli agricoltori ad adattarsi. «Potrebbe essere un piccolo numero in questa fase, ma è un buon inizio e ci aspettiamo di incoraggiare gli agricoltori a produrre altri tipi di riso per ottenere una quota di mercato più grande in futuro, in particolare in Cina e in altri mercati tradizionali in Asia» ha aggiunto Charoen.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI