INDENNIZZI PER LA POPILLIA IN LOMBARDIA

Disponibili 330.000 euro fino a esaurimento per finanziare le contromisure. Interessati anche altri organismi nocivi
È stato riaperto il bando di Regione Lombardia che concede indennizzi per danni derivanti dall’applicazione di misure fitosanitarie per Anoplophora chinensis, Anoplophora glabrippennis, Aromia bungii, Popillia japonica ed Erwinia amylovora. «Mettiamo a disposizione 330mila euro», ha annunciato l’assessore regionale all’agricoltura Fabio Rolfi. «L’erogazione degli indennizzi avverrà fino a esaurimento delle risorse disponibili, seguendo l’ordine di arrivo delle domande». La possibilità di indennizzo è prevista per le perdite di produzione e i costi aggiuntivi derivanti dalla esecuzione delle misure obbligatorie imposte dal Servizio fitosanitario negli anni 2017 e 2018 per la lotta contro gli organismi nocivi: Anoplophora chinensis, Anoplophora glabripennis, Aromia bungii, Erwinia amylovora e Popillia japonica. Le domande dovranno essere presentate entro il 30 novembre 2018.
Sono ammesse a indennizzo le misure fitosanitarie specifiche imposte dal Servizio fitosanitario regionale.
Il compenso previsto e’ calcolato considerando, a seconda degli organismi nocivi per i quali sono state imposte le misure fitosanitarie, i seguenti parametri:
1. il più probabile valore di mercato delle piante oggetto delle misure fitosanitarie nel caso in cui queste vengano distrutte.
2. il più probabile valore di mercato delle produzioni vegetali per le quali e’ riscontrabile una perdita di produzione.
3. i costi colturali aggiuntivi sostenuti per dare esecuzione alle misure fitosanitarie imposte 4. deprezzamento dei vegetali dovuto all’applicazione delle misure fitosanitarie obbligatorie.
4. L’indennizzo per i danni arrecati ai prati, anticipo dello sfalcio e rottura del cotico; per la lotta contro le larve di Popillia japonica e’ quantificato forfettariamente in 130 euro a ettaro.
Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI