Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

IL GLIFOSATE È PROIBITIVO

da | 6 Dic 2021 | NEWS

La campagna 2022 si prospetta sempre più complessa sul fronte dei costi aziendali. Dopo la vertiginosa crescita dei prezzi dei fertilizzanti è un altro importante prodotto a far registrare un rincaro molto sostenuto: il glifosate. Il costo dei formulati di questo principio attivo si presenta oggi più che raddoppiato sui listini dei commercianti, con i quali abbiamo deciso di confrontarci per comprendere le motivazioni di  questo fenomeno e riflettere su possibili sostituti del prodotto. (Avviso)

Parla Galasso sul rincaro del glifosate

‹‹La crescita del prezzo a mio modo di vedere è da attribuire alla mancanza del sale isopropilamminico, un coformulante prodotto unicamente in Cina che ne ha bloccato l’esportazione – spiega Luca Galasso, titolare di Nuova Di & Gi Srl -. Questa dinamica ha causato uno squilibrio tra domanda e offerta, che ha portato il prezzo del prodotto intorno ai 15 €/litro per quanto riguarda la formulazione a 360 g/litro di principio attivo. Possibili sostituti di questo prodotto non esistono, il mio consiglio è quello di cercare di prevenire l’utilizzo del disseccante utilizzando prodotti antigerminello, anche sugli argini degli appezzamenti visto il costo di alcuni di questi prodotti, ad oggi inferiore rispetto al glifosate. In pieno campo, per effettuare un contenimento successivo ad una falsa semina, credo che l’unica via sia l’utilizzo di glifosate, vista l’efficacia parziale ottenuta attraverso un controllo meccanico e la mancanza di principi attivi alternativi capaci di colpire tutte le infestanti, chiaramente coadiuvato da un antigerminello per evitare insorgenze successive. Questa situazione sul listino penso che perdurerà anche nei momenti di utilizzo, non si prospettano cali nel prezzo dal momento che la carenza odierna non sembra destinata ad attenuarsi. Le scelte della Cina infatti non sono legate a carenze di materie prime risolvibili o problemi nei trasporti ma a direttive politiche del Governo. Consiglio di organizzare le proprie necessità con largo anticipo per poter evitare di rimanere a mani vuote nel momento del bisogno». (Presto nuove testimonianze sul caro prezzi) Autore: Ezio Bosso 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

* Campo obbligatorio