IL BASMATI INFIAMMA LA FILIERA

La consultazione della Commissione europea sulle nuove concessioni scatena numerose reazioni. Il parere di Confagricoltura

Magari un po’ tardi, ma la filiera si è mossa per far sentire la propria voce all’Europa. Una voce sola: basta concessioni, a partire dal Basmati. Occasione della mobilitazione è la consultazione pubblica promossa dalla Commissione europea per saggiare il parere degli europei sulla modifica delle concessioni di importazione del riso Basmati semigreggio indiano, che ha scatenato le reazioni degli agricoltori, del movimento #ildazioètratto e dai sindacati ed ha portato a un pronunciamento ufficiale dell’Ente Nazionale Risi (LEGGI L’INTERVENTO DI CARRA’).

«Confagricoltura esprime forte preoccupazione per la possibilità che la UE possa concordare con l’India un allargamento della lista delle varietà di riso Basmati semigreggio che possono essere esportate nel mercato unico europeo con livello zero di dazio – scrive l’organizzazione agricola nel contributo alla consultazione europea -. La forte competitività di queste nuove varietà farebbe aumentare ulteriormente l’importazione di riso Basmati nella UE, con effetti destabilizzanti per il mercato delle varietà aromatiche di riso indica coltivato in Europa, ma anche per il mercato del riso japonica europeo dove peserebbe un aumento della produzione interna. Confagricoltura ribadisce la necessità che la Commissione, prima di avviare le procedure per estendere le concessioni commerciali riguardanti prodotti sensibili come il riso, debba condurre una attenta valutazione di impatto delle possibili conseguenze delle concessioni stesse sul mercato interno, nonché sulle reali condizioni di reciprocità che si realizzerebbero tra operatori della UE e dei Paesi terzi interessati. Confagricoltura auspica quindi che la Commissione non voglia modificare le attuali concessioni a favore dell’India sull’importazione nella UE di riso semigreggio Basmati. Di cui beneficerebbe, peraltro, anche il Pakistan».

L’iniziativa della Commissione europea segue il 14 ° incontro tra India e Ue, che si è tenuto a Nuova Delhi, il 6 ottobre 2017. In quell’occasione i leader di entrambe le parti hanno riaffermato il loro impegno a rafforzare le relazioni UE-India. Donald Tusk, presidente del Consiglio europeo, e Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea, hanno rappresentato l’UE, mentre l’India era rappresentata dal primo ministro Narendra Modi. Tra le varie iniziative, l’Ue si è impegnata ad avviare la procedura per la concessione dell’accesso in esenzione da dazi ad alcune varietà supplementari di riso Basmati semigreggio. Per fare ciò, l’Ue dovrà seguire una procedura specifica in seno al Wto e negoziare ulteriori varietà di riso Basmati semigreggio per beneficiare dell’esenzione dai dazi con altri membri interessati del Wto. La modifica delle concessioni sul riso Basmati semigreggio si applicherà a tutti i membri del Wto.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI