ACCORDO PECHINO-BANGKOK

Procedure di esportazione più svelte con la certificazione di prodotto
cina

Il dipartimento del commercio estero del Ministero del commercio thailandese ha firmato un accordo con la Camera di commercio tailandese (TCC) sulla certificazione di prodotto. Il memorandum d’intesa (MoU), firmato nei giorni scorsi, consente al dipartimento di certificare tre prodotti tailandesi – riso Hom Mali, farina di manioca e cotone – e alla Camera di Commercio di certificarne altri sei. I produttori possono richiedere la certificazione dal 15 marzo. Inoltre, in base all’accordo, entrambe le agenzie saranno in grado di scambiare informazioni in tempo reale sulla certificazione del prodotto. Adul Chotinisakorn, direttore generale del Dipartimento del commercio estero, ha affermato che la certificazione può aiutare a ridurre i costi e limitare le procedure doganali, oltre a consentire al governo di creare un database di merci certificate. L’esportazione dei nove prodotti ha totalizzato 140 miliardi di baht l’anno scorso, pari a 3,92 miliardi di euro, con un incremento del 9,44% su base annua. In testa vi è la farina di manioca che ha raccolto i maggiori ricavi, seguita dal riso Hom Mali. Autore: Manuela Indraccolo

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI