SI COMPRA MENO BASMATI

In contrazione le importazioni europee da India e Pakistan. Anche in Italia

L’Europa continua a comprare meno riso Basmati sia dall’India sia dal Pakistan. L’import totale alla data del 23 ha raggiunto 193.172 tonnellate: alla stessa data, nella campagna 2015/2016, era di 245,071 tonnellate, con un calo del 26%. Sia l’India sia il Pakistan stanno esportando meno Basmati: le importazioni dall’India ammontavano a 138.567 tonnellate (-21%) e dal Pakistan a 54.604 tonnellate (-21%). L’acquirente principale è ancora il Regno Unito, con 79.658 tonnellate, in calo rispetto alle 120.039 tonnellate dell’anno precedente, poi troviamo i Paesi Bassi, con 33,705 tonnellate, in diminuzione rispetto alle 38.174 tonnellate del 2015/2016, e dalla Francia, a 24.853 tonnellate, in calo da 29.561 tonnellate importate un anno fa. Altri acquirenti importanti sono il Belgio con 20.091 tonnellate (che confermano l’aumento anno su anno: nel 2015/2016 aveva importato 11.195 tonnellate), l’Italia a 18.416 tonnellate, in calo da 24.067 dell’anno precedente, la Polonia, un po’ in aumento con 5.182 tonnellate, il Portogallo, in leggero calo a 3.985 tonnellate e la Spagna con 3.230 tonnellate, con una diminuzione significativa: nella precedente annata Spagna aveva importato 6.853 tonnellate. Altri paesi importanti come la Germania hanno acquisito 2.175 tonnellate, in calo rispetto alle 5.385 tonnellate della campagna precedente. Molte altre nazioni non hanno acquistato direttamente varietà Basmati. I dati, forniti da Unione Europea, fanno riferimento al riso semigreggio.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI