Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

SI ASPETTA L’HORECA

da | 9 Giu 2021 | NEWS

risotto

Sulla Borsa Merci di Milano mercato di nuovo immobile, dopo le settimane segnate dalla rincorsa del Selenio. Si stabilizzano anche le quotazioni del gruppo Ribe nei risi lavorati. Si registra una stabilizzazione del prezzo del risone Vialone Nano a 545-575 €/t dopo la crescita (+25) della scorsa settimana; si arresta la crescita del Selenio che rimane stabile a quota 450-480 €/t dopo avere raggiunto il picco la scorsa settimana (+50); in crescita (+10), dopo il calo (-5) delle scorse settimane, solo Dardo, Luna CL e similari, ora a 310-330 €/t; stabili anche Balilla e Centauro, dopo la fase di crescita (+5), e Sole, anch’esso dopo la leggera crescita (+5) registrata la scorsa settimana, rispettivamente a 310-335 €/t e 325-335 €/t; stabili Volano e Arborio (-5) a 435-445 €/t, dopo l’aumento del prezzo minimo (+15) registrato nelle scorse settimane; stabili anche Carnaroli e similari, dopo il calo (-5), ora a 450-480 €/t; stabile Baldo, dopo il calo (-10), ora a 350-370 €/t. Il Lungo B, dopo lo stallo durato alcune settimane e la ripresa delle scorse settimane (+5), resta ora stabile a 370-380 €/t; stabile Sant’Andrea, anch’esso dopo la fase di crescita delle scorse settimane (+10), attestandosi a 385-420 €/t; stabile anche Roma dopo il calo (-5) delle scorse settimane, ora a 375-380 €/t; Lido, Crono, Flipper e similari stabili a 310-330 €/t dopo la crescita (+10) delle scorse settimane; nessuna variazione di prezzo per le altre varietà.

Commenta così il mediatore Stefano Pezzoni: « Mercato: il clima generale mantiene ancora una certa euforia, trainato dagli aumenti di Maggio, sul risone Selenio, V.Nano e con i lievi apprezzamenti di Luna, Dardo e similari. La situazione sui risoni Lunghi A (ex superfini) sembra però sopravvalutata poiché, stando alle statistiche, c’è una cospicua quantità ancora da ritirare che, visto il ritardo dell’apertura del canale Ho Re Ca, probabilmente sarà riportata sulla nuova campagna».

Questo il commento della Granaria di Milano: «Seduta con variazioni differenziate per entità e direzione, ma complessivamente riflessiva. Nel comparto risi diffusa presenza dell’invariato, ad eccezione delle rotture, in continuità con l’andamento pregresso». Autore: Milena Zarbà

tabella milano giugno