SETTE NOVITÀ SAPISE

All’Open Day presentato il catalogo e Minoia anticipa che...

Open Day con centinaia di risicoltori. Sardo Piemontese Sementi ha confermato ieri il buon momento alla Tenuta Castello di Sali Vercellese (Vc) riunendo oltre 500 risicoltori per presentare il nuovo campo catalogo. A dare il benvenuto la Presidente Elisabetta Falchi: «Diventa sempre più complicata la gestione delle tecniche agronomiche, – ha affermato – e purtroppo in 30 anni di esperienza non mi era capitato prima d’ora di riscontrare una così vasta infestazione delle campagne. E’ chiaro come varietà produttive, resistenti, siano sempre più la chiave per poter essere competitivi nel contesto di un mercato sempre più difficile, con prezzi non molto performanti e che preoccupano tutto il settore. Per noi sementieri diventa fondamentale poter operare con le nuove tecniche di breeding (CBT), che in Europa sono ormai vietate (assimilate alle tecniche ogm); quindi la nostra difficoltà maggiore, assimilabile a quella dei risicoltori, è dover operare con regole differenti ed in mancanza di reciprocità: siamo costretti a lavorare in maniera sempre più sostenibile e con meno prodotti a disposizione e questo rende più complicato produrre e combattere».

Subito dopo l’appello alla “reciprocità” rispetto alle condizioni in cui opera la concorrenza extracomunitaria, Sapise ha proposto il campo catalogo, attraverso gli interventi del direttore generale Carlo Minoia e le presentazioni, varietà per varietà, di Diego Greppi, Responsabile commerciale e produzione. Il campo catalogo è stato diviso in due blocchi: convenzionali, con due parcelle di ibridi, e clearfield. Le semine sono state fatte il 2 maggio in asciutta, con dose di semina in funzione della varietà che va dai 160 ai 200 kg/ha. Per gli ibridi 32 kg/ha.

Esaminando la cronografia livello agronomico, abbiamo il seguente quadro:

  1. per i trattamenti erbicidi, dopo la semina è stato fatto un pre-emergenza classico con del pendimetalin e clomazone, seguito da un post-emergenza su tutto il campo con clincher, aura, dash; sul blocco clearfield sono stati fatti i due passagi di beyond più dash utilizzando un’attrezzatura sperimentale con la barretta di 6mt e successivamente sempre su tutto il campo è stato distrbuito per le ciparacee una miscela di viper e garlon (per tenere ferma l’eterantera).
  2. per quanto riguarda la concimazione, non è stata fatta concimazione di fondo, il campo catalogo viene gestito anche in funzione delle pratiche agronomiche aziendali. E’ stata fatta una copertura per dare azoto totale dalle 100 alle 150 u/ha in funzione della varietà. In accestimento un 23-0-30 dove sono state apportate circa 85/90 unità di N/ha. E sulla seconda concimazione dai 35/85 kg/ha sempre in funzione della varietà. Per gli ibridi 210 u/ha con base di partenza 120 u/ha; 24-0-24 con 60 u/ha e poi è stata fatta ancora una rifinitura con urea (30u/ha).

Trattamento fungicida: è stato fatto un passaggio mediato dando priorità alle varietà più sensibili, poiché viene fatto ad inizio spigatura. Amistar Top (1l/ha) con Isabion (2,5l/ha). Di seguito il filmato della presentazione.

Ma vediamo nel dettaglio le proposte commerciali presentate da Sapise durante l’Open Day, partendo dai tondi.

CERERE: Tondo cristallino, dotato di elevata rusticità, ciclo precoce, non alletta, molto produttivo, resistente alle malattie e alla macchia del granello. Da 4/5 anni ha preso piede sul mercato grazie ad un’elevata tolleranza alla malattie fungine. Consigliabile concimazione in accestimento.

BALILLA: L’intramontabile Tondo perlato dalle grandi produzioni. Ciclo di stagione, grande rusticità ed ottima capacità produttiva. Le due problematiche che rimangono sono l’allettamento e la suscettibilità alle malattie. Ha la sua nicchia di mercato poiché la conformazione chimica del suo granello è prediletta. Ciclo di stagione da seminare entro la fine di aprile per cui per questa varietà risulta importante avere il campo pulito.

Passiamo ora ai Lunghi A da parboiled

UNICO: Il lungo A cristallino tipo Loto, taglia molto bassa, interessante anche per la lotta al crodo, elevata produttività e granello apprezzato dall’industria. nasce da una stretta collaborazione con camalia sementi. Aspetto merceologico ha preso un suo canale preferenziale. Ciclo di 140 gg, in acqua fino al 10 maggio. Deve essere molto concimata. Tollera bene il brusone, mantenere la pianta verde è importante.

AUGUSTO: Lungo A cristallino, ciclo medio-precoce, taglia media, buona capacità produttiva, granello con elevata resa alla lavorazione, resistenza alla macchia e molto apprezzato dall’industria.

CARNISE: Lungo A da mercato interno tipo Carnaroli, assenza di arista, non alletta. Buona capacità produttiva e tolleranza alle malattie. Ottime qualità del granello e rese alla che per produrre deve essere spinto quelle 20 u/ha in più rispetto alle altre varietà del gruppo. Elevatissima rapidità ed uniformità di maturazione della pannocchia su una pianta verde.

CARNISE PRECOCE: Lungo A da mercato interno tipo Carnaroli, molto precoce (sfruttabile in falsa semina), buona capacità produttiva, non alletta. Granello senza arista e dall’elevato valore merceologico. Seminabile dal 25 maggio ai primi di giugno in acqua. Varietà da trattare sulla pianta sana. Resa 58/60 e 20% di umidità alla raccolta.

Quindi affrontiamo il gruppo dei Lungo B.

OCEANO: Varietà con granello Lungo B cristallino, ciclo precoce (125-130gg), molto produttivo. Resistente alle malattie ed emergenza molto rapida che copre subito le infestanti per questi motivi è molto utilizzata in agricoltura biologica. Granello pubescente.

Infine gli ibridi Convenzionali che derivano dlla collaborazione con Ricetec:

ECCO 63: Ibrido di riso con granello Lungo B, ciclo medio – tardivo (165gg circa) non Clearfield, 32kg/ha. Straordinaria potenzialità produttiva e resistente alle malattie. Potenzialità di accestimento elevata. Concimazione consigliabile frazionata in 60% in fase di accestimento e poi le due di copertura a distanza di 10-15gg  l’una (25kg/ha) dall’altra (15kg/ha). Meglio raccoglierlo con umidità intorno al 18%.

RTH33: Ibrido Lungo A con genetica degli Stati Uniti molto adattabile ai nostri ambienti. Ciclo di una settimana più corto (15 aprile-5 maggio), 210 u/ha di N. Altissima capacità produttiva. Granello in fase di valutazione per la registrazione. (VEDI IL VIDEO)

Per le varietà “Clearfield” si parte dai Lunghi B

MARE CL: Lungo B di bassa taglia dal potenziale produttivo molto elevato e costante nel tempo. Ciclo di stagione ed elevata resistenza alle malattie (145-150gg). Dose di semina 140-160 kg/ha dal 20 aprile al 5 maggio. Resistente alle macchie.

SIRIO CL: Lungo B ciclo precoce (125gg), taglia bassa, produttivo, si adatta alle diverse condizioni, granello di riferimento per il mercato degli indica. Dose di semina 150-180 kg/ha dal 15 al 25 maggio.

Quanto ai Lunghi A ecco la proposta per il 2020.

BARONE CL: Lungo A da Interno tipo Roma, con grande potenzialità produttiva, ciclo di stagione, buona resistenza e rese del granello elevate, buon vigore germinativo. Dose di semina 180-200 kg/ha dal 20 aprile al 5 maggio.

LUNA CL: Lungo A ciclo precoce, taglia bassa, produttivo, resistente alle malattie e granello cristallino da parboiled ad elevata resa che non macchia. Dose di semina 160-180 kg/ha dal 5-20 maggio.

Infine i tondi Clearfield.

TERRA CL: Tondo cristallino, taglia bassa, molto produttivo e resistente alle malattie. Granello con resa alla lavorazione eccezionale e assenza di macchia. Dose di semina 150-160 kg/ha dal 20 aprile al 5 maggio.

SOLE CL: Tondo cristallino, caratterizzato da elevata rusticità, adattabilità ai diversi ambienti e elevate produttività. Dose di semina 150-170 kg/ha dal 20 aprile al 10 maggio.

Infine, le novità annunciate da Minoia

A margine, il direttore Minoia ci ha anticipato alcune novità della ricerca Sapise che potete conoscere ascoltando questa videointervista.

Main sponsor della giornata sono stati Agrimacchine, che ha presentato la nuova Mietitrebbia John Deere S780i; Basf con Provisia e Novamont che ha presentato i teli pacciamanti in Mater b. Hanno partecipato anche Belor Toscana, Corteva Agriscience, Crevacuore Petroli, Euro TSA, Isagri, Romagna Disinfestazioni, Sabatino, Syngenta e Kalōs con propri stand. Le interviste agli sponsor sono visionabili sulla nostra pagina Facebook. Autore: Martina Fasani

Categorie
Prodotti in campoRisicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI