RICERCA TRANSGENICA CONTRO IL BRUSONE

Accordo Irri-Csiro per combattere il fungo che provoca la malattia nella pianta di riso

Magnaporthe oryzae, il fungo che causa gravi patologie come il brusone e il mal di collo del riso, è uno dei patogeni più distruttivi che influenzano la produzione a livello mondiale. Secondo uno studio statunitense del 2016, circa il 30% delle perdite di produzione di riso nel mondo sono dovute questo patogeno, un deficit sostanziale che equivale a nutrire circa 60 milioni di persone. A parte la perdita di rendimento, queste perdite hanno anche l’effetto di devastare i redditi dei piccoli agricoltori, aumentare i prezzi del riso e ridurre la sicurezza alimentare.

Mentre attualmente non esiste una cura definitiva per la malattia, gli scienziati di tutto il mondo stanno facendo notevoli progressi nello sviluppo di varietà di riso resistenti al brusone che possono mitigare e persino sopprimere l’infezione del patogeno. Per questo l’International Rice Research Institute (Irri) ha concluso un accordo con l’Organizzazione di ricerca scientifica e industriale del Commonwealth (Csiro) in Australia per collaborare alla ricerca transgenica per la diversità funzionale nel riso, allo scopo di studiare nuove strategie di resistenza alle malattie come il brusone.

L’accordo sè stato firmato qualche mese fa e sarà valido per quattro  anni, consentirà ai due enti di condividere ricerche e competenze e di consentire l’un l’altro l’utilizzo dell’IP proprietario per l’utilizzo nel programma collaborativo. L’accordo non è esclusivo, nel senso che ciascuna delle parti è libera di perseguire progetti identici o simili indipendentemente l’uno dall’altro o in collaborazione con altre parti. Oltre alla resistenza alle malattie, altri progetti inclusi nell’accordo comprendono la promozione di una maggiore stabilità e valore nutrizionale nell’olio di crusca, l’aumento della produzione di olio di foglie e lo sviluppo di un sistema di protoplasti di riso.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI