REIMPIEGO IN PICCHIATA

Il 5 febbraio saranno resi noti i dati sul seme certificato: SCARICA LA RELAZIONE
prove ires di Massimo Biloni

Il CREA-DC conferma una riduzione del reimpiego di seme di riso: a settembre avevamo anticipato i dati che saranno discussi il 5 febbraio a Castello d’Agogna (scarica la locandina del convegno), spiegando che «il seme certificato prodotto nel 2018 e venduto nel 2019 per le semine primaverili di riso era aumentato del 6,8%, attestandosi attorno ai 435.000 quintali (407.049 nel 2018). Sottraendo il seme già esportato (74.784 quintali) risulta che per la campagna 2019 erano a disposizione per la semina di riso in Italia circa 24.366 quintali di sementi certificate in più rispetto al 2018». (segue)

Come potete leggere in queste tabelle, le sementi certificate nella campagna 2019-20, ovvero le sementi utilizzate per le semine 2019, sono maggiori rispetto agli ultimi anni: se poi questo dato lo si abbina alla superficie coltivata 2019 (anche detraendo il dato sulle sementi esportate (quasi 8.000 tonnellate) si evidenzia un forte calo delle sementi reimpiegate. (Segue)

Sempre il 5 febbraio si parlerà delle nuove varietà iscritte al catalogo italiano. (Segue)

Ricordiamo che il catalogo italiano elenca le varietà che hanno superato le prove (descrittive e agronomiche) e che quindi possono essere certificate e commercializzate in Italia e in Europa, ovviamente come sementi: Questo catalogo non va confuso con il registro varietale del riso greggio che è affidato all’Ente Risi e che definisce la varietà in funzione del mercato interno. In questo secondo caso si parla di riso destinato al consumo. Infine, un terzo grafico mostra la superficie certificata nel 2019, dalla quale proviene il seme utilizzato nelle semine 2020. Nel corso della giornata del 5 febbraio tutti questi dati verranno analizzati in dettaglio, anche con suddivisioni per gruppi varietali e indicazioni geografiche. (Scarica IN ANTEPRIMA la versione integrale della relazione_sementi certificate di riso CREA_2019)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI