Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

PIANTA ESOTICA INFESTA LE RISAIE

da | 8 Set 2020 | NEWS

Ludwigia peploides

È stata trovata nelle risaie di Sannazzaro de’ Burgondi, in provincia di Pavia, la pianta esotica Ludwigia peploides. Ben nota come erbaccia nociva acquatica in quanto può ostruire i corsi d’acqua, la Ludwigia è un’erba perenne che cresce in zone bagnate, allagate, umide. I risicoltori sono subito ricorsi ai ripari eliminando l’infestante con Loyant. Si consiglia comunque di segnalarne la eventuale presenza all’Ente Risi.

Le caratteristiche della Ludwigia peploides

La Ludwigia peploides ha un fusto di oltre 2 metri di lunghezza, che può talvolta ramificarsi. Si diffonde formando delle stuoie sul fango oppure può galleggiare risalendo nell’acqua. Le foglie sono molto lunghe e disposte in grappoli lungo il fusto. Il fiore, di un giallo intenso, ha dai 5 ai 6 sepali a forma di lancia con una corolla di petali che possono raggiungere fino ai 2,4 cm di lunghezza. Il genere Ludwigia è particolarmente diffuso in tutto il mondo, specie nelle Americhe.

Questo tipo di erba infestante si genera in tutte le stagioni tramite frammenti di steli o rizomi, che possono essere rotti facilmente dagli animali, dal flusso dell’acqua o dal vento. Si spiega così infatti l’abnorme diffusione nelle risaie del Sannazzaro. Autore: Marialuisa La Pietra

Ludwigia peploides nelle risaie di Sannazzaro de Burgondi

Ludwigia peploides nelle risaie di Sannazzaro de Burgondi