PASSI AVANTI IN SENEGAL

Nel Paese africano selezionate nuove varietà tolleranti agli stress
RISO AFRICA Food background with of rice variety . rice mixture. brown rice, black rice, white rice.

Anche l’Africa punta su nuove varietà per migliorare le rese: lo afferma Abdou Aziz Mbaye, direttore del centro di ricerca agricola di Isra, l’Istituto sengelaese di ricerche agricole di Saint-Louis (LEGGI L’ARTICOLO ORIGINALE). Il ricercatore ha affermato che queste varietà derivano da una «selezione rigorosa in stazione e in campo». Organizzazioni come Saed e la direzione regionale dello sviluppo rurale di Saint-Louis sono state coinvolte nel processo. Oumar Faye Ndaw, responsabile del progetto del settore riso Isra St. Louis che ha condotto lo studio, ha ricordato in particolare che le varietà “Isriz”, particolarmente adatte al mercato interno, sono tolleranti agli stress abiotici, vale a dire alla salinità e alle basse temperature. Inoltre hanno rese migliori.

I ricercatori hanno diviso queste varietà in quattro categorie: cinque varietà aromatiche (Isriz 1, 2, 3, 8 e 9), sei varietà di buona qualità per la lavorazione e la cottura (Isriz 4, 5, 6, 7, 12 e 15), due varietà tolleranti al sale (Isriz 10 e 11) e due varietà tolleranti alle basse temperature (Isriz 13 e 14). Per garantire che i senegalesi potranno godere queste varietà di riso e di qualità, prove organolettiche sono state eseguite presso l’Istituto di Tecnologie Alimentari e cucina e degustazione test e analisi della qualità del grano in diversi laboratori. La filiera ha accolto favore questi risultati della ricerca che costituiscono un grande balzo in avanti nell’ambizione del Senegal di raggiungere l’autosufficienza nella produzione risicola. Queste quindici varietà tengono conto di tutte le zone agroecologiche del Senegal e della stagionalità delle colture. Arricchiscono il catalogo varietale Senegal, offrendo ai produttori una scelta più ampia rispetto alle attuali cultivar di successo, come la varietà Sahel 108, ritenuta la più redditizia sul ciclo breve. Ora le nuove varietà offrono la speranza di aumentare significativamente la loro produzione e di conseguenza il loro reddito.

Inoltre, queste varietà si presentano con una media di resa alla lavorazione del 71% contro il 58% per il Sahel 108. Bouya Oumar Diop Niang Mbogan e Ala Dagana, due grandi produttori sostengono di aver già testato queste varietà. Stavano solo aspettando la loro registrazione per procedere con la coltivazione su larga scala. Non dubitano per un momento che saranno seguiti da altri produttori che hanno sentito parlare di un buon comportamento vegetativo e di rendimenti interessanti. «Grazie a questi risultati, usciremo finalmente dalla tirannia di Nerica», la verietà interspecifica ibrida sviluppata dall’Africa rice Center e distribuita uniformemente in tutto il contienente senza tenere conto delle specificità locali, ha affermato Modou Thiam, presidente dei produttori sementieri del Senegal. Questa ricerca è stata condotta nell’ambito del programma Isra / Koica realizzato in collaborazione con l’Agenzia di cooperazione internazionale della Corea per il finanziamento di 500 milioni di franchi cfa, pari a circa 762 mila euro.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI