OCCHIO AL LAOS

Il paese asiatico gode delle esenzioni accordate dalla direttiva Eba

Il valore delle esportazioni di riso dal Laos, paese asiatico che rientra nel programma «Evenrything but Arms», nei primi sei mesi del 2017 è sceso del 42 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, secondo il ministero dell’Industria e del Commercio del paese.

Il Laos ha guadagnato 11,2 milioni di dollari dalle esportazioni di riso da gennaio a giugno, una cifra inferiore ai 19,4 milioni di dollari dello stesso periodo dello scorso anno. I suoi principali importatori sono stati Vietnam, Thailandia e Cina, ha riferito l’agenzia di stampa Nuova Cina.
Secondo il Ministero dell’agricoltura laotiano, il Paese esporta annualmente circa 300.000 tonnellate di riso. Il ministero prevede di esportare 400.000 tonnellate quest’anno e spera che la cifra salirà a 1 milione di tonnellate entro il 2020.
Le varietà più esportate saranno il kaynoi, una varietà autoctona di alta qualità, il riso aromatico mentre nuove varietà migliorate come Thadokkham, Tasano, Phonngam e Hom sono piuttosto richieste. Il governo del Laos si prefigge inoltre di produrre 5 milioni di tonnellate di risone entro il 2020 per garantire la sicurezza alimentare nel paese.

Tuttavia, i risicoltori devono migliorare la produzione durante le varie fasi per raggiungere gli standard richiesti per l’esportazione, inclusi l’ambiente sul campo, i sistemi tecnici, le macchine e la certificazione. I produttori di riso nel paese del Sud-Est asiatico stanno muovendosi in questa direzione, ma stanno ancora lottando per garantire i mercati. Alcuni agricoltori sono passati ad altre colture, dal valore aggiunto superiore al riso. Il cereale infatti è il principale raccolto per per l’approvvigionamento del mercato nazionale e per l’esportazione, oltre a caffè, mais, canna da zucchero, cassava e fagioli. Il paese ha esportato circa 21.000 tonnellate di riso e 52.000 tonnellate di risone l’anno scorso, mentre circa 248.000 tonnellate di risone è stato scambiato nel commercio di frontiera.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI