Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

«INACCETTABILE CHE SOLO IL 20% VADA AGLI AGRICOLTORI»

da | 27 Ago 2017 | Internazionale

tecnocrate

La federazione europea dei sindacati agricoli e delle cooperative, Copa-Cogeca ha chiesto a Bruxelles che venga introdotta una legge europea per contrastare le pratiche commerciali sleali nella catena di approvvigionamento alimentare. La proposta è stata formulata nell’ambito della reazione formale alla valutazione d’impatto iniziale della Commissione europea, dopo la pubblicazione avvenuta a luglio. Il Segretario generale Pekka Pesonen, ha affermato: «L’enorme squilibrio dei poteri nella catena di approvvigionamento alimentare ci ha lasciati senza alcuna scelta, se non quella di chiedere che venga introdotta una legislazione per migliorare la posizione degli agricoltori e fermare le pratiche commerciali sleali. È inaccettabile che gli agricoltori ricevano, ad esempio, soltanto il 20% del prezzo pagato per un prodotto agricolo quando sono loro a fare la maggior parte del lavoro. L’iniziativa facoltativa della filiera alimentare, sviluppata da distributori e trasformatori, alla quale il Copa-Cogeca non ha aderito, chiaramente non funziona».

Secondo la federazione, è necessario altresì incrementare la trasparenza del mercato puntando sull’opzione 2, che consente di ottenere informazioni migliori che permetteranno a tutti gli operatori della catena di approvvigionamento alimentare di effettuare scelte informate. In aggiunta, sono necessarie deroghe al diritto della concorrenza, per permettere alle cooperative agricole e ad altri tipi di organizzazioni di produttori di crescere, sia in dimensioni che in portata. Inoltre, il Copa-Cogeca accoglie la pubblicazione da parte della Commissione europea di una consultazione pubblica su scala europea su come rendere la catena di approvvigionamento alimentare europea più equa, per la quale stanno già preparando il proprio contributo. «Speriamo tale contributo sia incluso nelle proposte della Commissione, che dovrebbero essere pubblicate nella prossima primavera, affinché gli agricoltori possano ricevere una giusta retribuzione per il lavoro svolto», ha concluso Pesonen.  Per ulteriori dettagli sulla valutazione di impatto https://ec.europa.eu/info/news/inception-impact-assessment-food-supply-chain-published_en

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio