MYANMAR VUOLE CRESCERE

Si pensa a una legge per migliorare le performances della risicoltura birmana

Il più importante gruppo del settore del riso che opera in Myanmar sta spingendo il parlamento ad approvare una nuova legge per regolamentare il settore. La Myanmar Rice Federation (MRF) sta sostenendo la legislazione di un progetto di legge, ha dichiarato il segretario U Ye Min Aung. A marzo, la Mrf ha organizzato un forum delle parti interessate per Nay Pyi Taw, a cui ha partecipato il consigliere di Stato Daw Aung San Suu Kyi. L’evento ha affrontato due temi: il prezzo base per il risone durante il periodo della raccolta e la stesura di un testo di legge per regolare il settore. Il progetto di legge è destinato a sostenere lo sviluppo della catena di approvvigionamento e ad incoraggiare partenariati pubblico-privato, consentendo una migliore collaborazione tra il governo e il settore privato. Attualmente, il Myanmar ha approvato una Legge sulla protezione dei diritti degli agricoltori nel 2013 e e la legge sull’agricoltura nel 2012. Il Myanmar può esportare annualmente 3,5 milioni di tonnellate di riso e il consumo interno annuale ha raggiunto 8,5 milioni di tonnellate. Il valore totale della produzione è di 5 miliardi di dollari e il ricavo delle esportazioni è cresciuto fino a 1 miliardo. Attualmente ci sono cinque milioni di coltivatori di riso in tutto il paese e opportunità di occupazione per un totale di 25 milioni di posti di lavoro. U Aung Kyi Nyunt, presidente della commissione per lo sviluppo agricolo, zootecnico e della pesca di Amyotha Hluttaw, ha dichiarato che la legge deve focalizzarsi particolarmente sui miglioramenti possibili.

Categorie
InternazionaleUncategorized
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI