Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

MISURE ANTI DAZI IN GIAPPONE

da | 13 Ott 2019 | Internazionale

Il governo giapponese sta iniziando ad elaborare misure per alleviare il possibile impatto sugli agricoltori di un accordo commerciale appena firmato con gli Stati Uniti, dal premieri Shinzo Abe e dal presidente americano Donald Trump. L’accordo prevede l’abbassamento di numerosi dazi di ingresso sul mercato nipponico per i prodotti a stelle e strisce. In cambio Trump non porrà in essere dazi sulle auto giapponesi vendute negli Usa.

L’industria agricola è sollevata dal fatto che non ci sarà nessuna quota esente da dazi doganali per le spedizioni di riso degli Stati Uniti in Giappone, secondo quanto dichiarato da Toru Nakaya, presidente dell’Unione centrale delle cooperative agricole, la JA-Zenchu. Il Giappone aveva accettato di introdurre una tale quota per un massimo di 70.000 tonnellate di riso negli Stati Uniti durante i colloqui commerciali della Trans-Pacific Partnership, da cui gli Stati Uniti si erano ritirati subito dopo l’insediamento del presidente Donald Trump nel gennaio 2017: ora non è stata più inclusa nel testo finale. Nel frattempo, persistono preoccupazioni per le tariffe giapponesi più basse su manzo, maiale e altri prodotti agricoli statunitensi. “Gli agricoltori sono più preoccupati che mai per il loro futuro”, ha detto Toshiaki Tobita, capo di JA Hokkaido Chuokai, un gruppo che fa parte del sindacato nazionale. Nell’ambito dell’accordo commerciale bilaterale, il Giappone liberalizzerà i suoi mercati per molti prodotti agricoli nell’ambito dell’accordo.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

* Campo obbligatorio