Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

MANCANO CONTAINER, CAMBOGIA FERMA

da | 14 Lug 2021 | Internazionale

Secondo Gaotrade, che ha emesso il consueto bollettino The Rice, in Cambogia le esportazioni di riso sono diminuite quasi del 30% a causa della mancanza di container, dell’aumento dei costi di trasporto e del calo dei prezzi globali, in particolare in Europa. La domanda da altre parti è stata più forte. Le spedizioni verso il Vietnam e gli Emirati Arabi Uniti sono aumentate di oltre il 72 per cento fino a quasi 1,7 milioni di tonnellate. La Cambogia ha esportato riso in 47 paesi nella prima metà dell’anno, compresi  20 che fanno parte dell’Unione Europea.

Sin Chanthy, presidente della Cambodia Logistics Association, afferma che il costo dei trasporti ha cominciato ad aumentare nel 2021: il prezzo di un container ha raggiunto i 10.000 dollari dai 2.000 dollari dello scorso anno; a questo si aggiunge la minore disponibilità di container disponibili adatti alla spedizione del riso. (AVVISO).

Esportazione del riso di Cambogia

Le esportazioni hanno raggiunto le 280.450 tonnellate di riso lavorato verso 47 paesi e regioni durante il primo semestre di quest’anno.  La Cina è rimasta il principale acquirente del riso cambogiano, con il 51% delle esportazioni totali di riso del regno, pari a 143.293 tonnellate destinate alla Cina, in calo del 3% rispetto all’anno precedente.

L’Unione Europea (UE) è stata il secondo più grande importatore, con il 24% delle destinazioni complessive del mercato, con  67.136 tonnellate di riso nel mercato europeo, e un calo del 50%. La Cambogia ha esportato 1.692.813 tonnellate di risone in Vietnam e negli Emirati Arabi Uniti, con un aumento annuale di circa il 72%.