Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

L’INDIA INVADE IL MERCATO

da | 25 Giu 2021 | Internazionale

Le esportazioni di riso sono quasi raddoppiate, raggiungendo un massimo storico di 17,7 milioni di tonnellate nell’ultimo anno fiscale, contro le 9,5 milioni di tonnellate di un anno fa (nel 2012-13 le esportazioni cumulative erano vicine a 10 milioni di tonnellate, nel 2017-18 le esportazioni totali di riso hanno raggiunto i 12,7 milioni di tonnellate).

C’è stato un aumento di quasi il 4% nelle esportazioni di basmati a 4.45 milioni di tonnellate e un’impennata del 160% nel non-basmati a 13.09 milioni di tonnellate  nell’anno fiscale 2021, secondo i dati dell’Agricultural and Processed Food Products Export Development Authority (Apeda). In termini di valore, mentre il segmento del riso non-basmati è più che raddoppiato a 4,8 miliardi di dollari, anche superiore al basmati, si registra al contrario un calo del 7% a 4 miliardi di dollari nelle spedizioni di varietà aromatiche. L’India aveva esportato 4,63 milioni di tonnellate di riso basmati nel 2021 e 4,45 milioni di tonnellate nel 2020. Nel 2021, l’India ha esportato 13,08 milioni di tonnellate di riso non-basmati .

Va inoltre aggiunto che l’area coltivata per le colture estive è aumentata del 21,58% rispetto all’anno scorso. Ipotizzando un maggiore consumo mensile nella restante stagione di commercializzazione, le scorte finali del governo per il 2020/2021 sono stimate a 25,5 milioni di tonnellate, e le scorte private a 3,5 milioni di tonnellate.

La produzione stimata di riso per l’annata in corso è di 120,32 milioni di tonnellate +2,5% rispetto all’anno scorso (Fonte: Gaotrade)

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

* Campo obbligatorio