LA LOMBARDIA INVESTE SULLA NATURALITA’

Presentato il nuovo bando: ecco tutti gli interventi finanziabili

Lo scorso 2 febbraio è stata presentato dalla Regione Lombardia il “Bando infrastrutture verdi a rilevanza ecologica e di incremento della naturalità”. Si tratta di una misura di finanziamento che persegue obiettivi di sviluppo territoriale e di salvaguardia e valorizzazione del sistema rurale-paesistico-ambientale. Al bando possono partecipare persone fisiche o giuridiche pubbliche o private, proprietarie di terreni, in ambiti di pianura e collina secondo classificazione Istat, informa l’Unione agricoltori di Pavia. La dotazione finanziaria complessiva è di 4 milioni di euro e gli interventi finanziabili sono suddivisi nelle seguenti tipologie: Bosco – superficie minima: 3.00 ettari; sistema verde a prevalenza di bosco – superficie minima: 3.00 ettari; sistema verde con bosco complementare – superficie minima: 1.00 ettari; sistema verde lineare – superficie minima: 1.00 ettari (per questi quattro interventi la spesa massima ammissibile è di 30.000 euro/ettaro per la realizzazione e 12.000 euro/ettaro per la manutenzione triennale). Inoltre sono finanziabili recupero della brughiera (spesa massima ammissibile 250.000 euro a progetto – superficie minima: 0,5 ettari), ripristino di suolo fertile (spesa massima ammissibile 200.000 euro a progetto), acquisto di terreni (solo beneficiari pubblici) da destinare alla realizzazione delle tipologie di intervento di cui alle lettere precedenti (la spesa massima ammissibile in questo caso è di 200.000 euro più 1.500 euro per la spese notarili – superficie minima: 1.00 ettari), combinazione degli interventi di cui alle lettere precedenti (escluse B+C ed F+G) – superficie minima: 1.00 ettari.

La Superficie massima ammissibile è di 20 ettari, mentre non è prevista alcuna superficie minima per la tipologia “ripristino di suolo fertile”. Sarà coperto il 100% dell’investimento e verranno finanziati tutti i progetti, fino ad esaurimento fondi. Le spese ammissibili sono relative a: realizzazione dell’intervento; spese generali (12%); manutenzione. Gli impegni essenziali sono: garantire la copertura finanziaria dell’intervento; garantire la cantierabilità dell’area; NON modificare la destinazione dell’area; garantire il mantenimento dell’impegno; garantire l’accessibilità pubblica all’area (no recinzioni); il progetto non deve generare guadagni per chi lo realizza; l’area non deve essere utilizzata per attività commerciali; garantire la realizzazione dell’opera; l’inizio lavori deve cominciare entro 1 anno dalla presentazione della domanda. Le domande possono essere inoltrate, dal 1 settembre 2017 al 30 ottobre 2017, tramite P.E.C., alla Direzione Generale Agricoltura di Regione Lombardia, all’indirizzo: agricoltura@pec.regione.lombardia.it

Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI