Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

IL RACCOLTO DEI GIGANTI 

da | 21 Ott 2021 | Internazionale

La produzione mondiale di riso lavorato è passata da 485 milioni di tonnellate nella campagna 2012/13 a 513 milioni di tonnellate  nel 2020/21 (+5,77%): lo riferisce il rapporto settimanale The Rice, edito da Gaotrade, citando i dati forniti dalla Fao. Il consumo è passato da 469 milioni di tonnellate ( 2012/13 ) a 510 Mio Mt nel milioni di tonnellate (+8,7%).

Il commercio mondiale aumenta nello stesso periodo da 40,2 milioni di tonnellate  a 49,2 milioni di tonnellate  nel 20/21 (+22%). Le scorte finali aumentano da 162 milioni di tonnellate a 185,5 milioni di tonnellate  (+14,5%). In Vietnam, la varietà White Long Grain Standars con rottura al 5% ha raggiunto la quotazione massima ni quasi tre mesi, toccando  i 435 dollari la tonnellata dai 425 dollari della settimana precedente, Fob HCMC Port in sacchi da 50 kg su nave tradizionale.

Secondo un commerciante di Ho Chi Minh City, la mossa del governo per aumentare le riserve nazionali ha sostenuto i prezzi domestici e dell’esportazione, ma le forniture in arrivo dal mini raccolto in corso impediranno ai prezzi di salire ulteriormente.

Gli agricoltori della principale zona risicola del paese, il Delta del Mekong, hanno iniziato il raccolto dell’autunno-inverno, che dovrebbe raggiungere il picco alla fine di questo mese o all’inizio del prossimo. Il governo ha allentato il blocco dal 1 ottobre 2021 a Ho Chi Minh City e in alcune province del sud del Vietnam (delta del Mekong) molte riserie hanno ripreso a comprare. Sembra che i costi di produzione siano cresciuti rispetto agli anni scorsi a causa di un aumento del prezzo dei fertilizzanti, dei pesticidi e della forza lavoro.

Dal 20 settembre al 10 ottobre 2021 si stima che circa 80.000-85.000 ettari saranno raccolti (14-18% del totale del raccolto, pari a circa 600-700.000 ettari).

I porti di Ho Chi Minh City e nel delta del Mekong hanno riaperto e ci sono molti lavoratori operativi nelle aree di carico rispetto al mese scorso.

Riso indiano parboiled in crescita

Il riso Indiano parboiled a grana lunga Sortex Ir con rottura al 5% è stato quotato andato a 363 dollari la tonnellata dai 358 quotati la settimana scorsa, Fob Kakinada in sacchi da 50 kg.

Un esportatore di Mumbai ha sottolineato come si sia arrivati ormai alla fine della stagione e le forniture sono limitate. Il nuovo raccolto sarà disponibile da novembre.

I commercianti del vicino Bangladesh, nel frattempo, hanno continuato a comprare riso dall’India attraverso i varchi terrestri, e il governo si aspetta che i prezzi interni elevati si attenuino in futuro.

Nei porti di Kakinada il 9 ottobre ci sono effettivamente undici navi mentre altre quattro navi sono previste la prossima settimana per caricare un totale di 530.000 tonnellate di riso lavorato in totale.

Una nave è destinata al Bangladesh (parboiled), le altre navi alla costa occidentale dell’Africa, tra cui due per Dakar con rottura di riso. Finora sono state caricate 147 mila tonnellate. La scorsa settimana il tasso di carico era a circa 1650 tonnellate al giorno per nave (nuovo porto e ancoraggio che operano insieme) In realtà sono solo nove le navi con riso a bordo.

La prima nave sotto carico è arrivata in porto il 9 settembre, l’ultima il 10 ottobre.

Situazione in Thailandia

In Thailandia, il riso bianco a grana lunga con rottura al 5% è salito a 395 la tonnellata dai 386 dollari della scorsa settimana, spinto da un leggero rafforzamento del baht. Un baht più forte si traduce in prezzi all’esportazione più alti in dollari statunitensi.

Tuttavia, non c’è stato alcun cambiamento nella domanda d’oltremare. La Thailandia, che ha esportato circa 3,7 milioni di tonnellate tra gennaio e settembre di quest’anno, era sulla buona strada per esportare sei milioni di tonnellate entro la fine dell’anno a causa di un previsto aumento della domanda da parte di acquirenti di ritorno.

L’esportazione del Pakistan (basmati e non basmati) ha raggiunto i 160.000 tonnellate durante il luglio scorso, o il 32% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. esportazione totale Jan-Dec 2021 prevista a 3.6 milioni di tonnellate contro le 4,2 milioni dell’anno scorso. Nei primi 7 mesi del 2021 le esportazioni africane sono scese a 550.000 tonnellate contro 1.150.000 dello stesso periodo dell’anno scorso. Nello stesso periodo l’esportazione del Basmati è passata da 670.000 tonnellate a 430.000 tonnellate. Le esportazioni verso la Cina hanno raggiunto le 370.000 tonnellate nel periodo gennaio-luglio contro le 115.000 tonnellate dello stesso periodo dell’anno scorso.

Gli esportatori pakistani sono stati autorizzati ad esportare 150.000 tonnellate di riso in Russia. Il ministero del commercio russo controllerà più riserie tramite collegamento video con la collaborazione del dipartimento della produzione vegetale del Pakistan.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

* Campo obbligatorio