GRANDE ATTESA PER IL NUOVO RISONE

I mercati si rianimano ma è presto per cogliere le nuove tendenze
La Borsa di Vercelli

Romba la trebbia e il mercato si rianima. Come ogni anno. «I campioni arrivati in questi giorni confermano la sensazione di una buona annata – dichiara Stefano Pezzoni, pubblico mediatore (http://www.reschiriso.it/) – Si tratta ancora di una sensazione poiché le quantità tagliate e commercializzate sono veramente pochissime. Il bel tempo dovrebbe continuare per qualche giorno e ciò permetterà un’agile raccolta. I prezzi sono ancora in fase di assestamento e sembrano essere favorevoli ad una commercializzazione regolare nonostante le sempre più frequenti offerte che arrivano da paesi produttori Ue ed Extra Ue».

«Stiamo entrando nel pieno raccolto con produzioni nella norma e rese alla lavorazione altalenanti – osserva Adelio Grassi, mediatore del novarese –  primi prezzi vanno dai 30€/31 € per indica e tondi generici, 32€ per lunghi A e fra i 35€ e i 40€ per le varietà da interno. Non ci sono ancora listini ufficiali». Per il Consorzio Vendita Risone Società Cooperativa (http://www.cvrvercelli.com) di Vercelli «l’indica è discretamente richiesto con prezzi tra i 30 € e i 32 € a seconda delle condizioni, i tondi hanno poca domanda e un prezzo che si attesta sui 30 € mentre i Tipo Ribe, poco cercati anch’essi, sono a 32 €. Lieve ricerca per il Barone a 38 €. gli altri risi da interno al momento sono poco ambiti e difficile, quindi, fare una valutazione».

Indica sotto osservazione

«Indica in lieve discesa €. 30/qle pagamanto a 60 giorni e €. 31 pag. a 90 gironi, solo oggi possibilità di €. 32 pag. a 120giorni, ritiri anche urgenti entro 4-7 giorni data contratto – conferma l’Associazione Risicoltori Piemontesi (http://www.risicoltori.it/) -.  Prezzi molto diversi per i risoni Tondi: €. 40 Selenio, €. 32 Centauro, €. 30 sul Sole mentre il Terra vendita difficoltosa. Lungo A da €. 30 a €. 32, cioè in discesa. Interni: S.Andrea e Gloria €. 40, Cammeo €. 40, Barone €. 35, CL388 €. 40, Carnaroli e similari €. 46-47, Arborio e similari €. 45-46. I risi più richiesti in queste ore sono Indica e Cammeo, mentre risulta molto difficoltosa la vendita di LungoA e vi è la possibilità di ritiri urgenti solo su Indica, mentre per le altre varietà si registra molta fatica. Risoni Bio: Indica €. 70, Tondo €. 65, Interno €. 80». «Questa settimana l’Indica è arrivato a 30/31 euro – aggiungeva martedì Andreea Lazar, mediatrice del vercellese – Lungo A a 32euro ( richiesto il Dardo); Tondo generico a 30euro (Sole anche 31euro); Centauro 33/35 euro base ritiri e pagamenti. Barone tra 35 e 38euro; CL 388 a 40euro; Volano e similari a 40euro; Carnaroli a 45euro ma similari meno; Baldo e Cammeo 38/40 euro al qle; Biologici a 63/65euro ( Tondo e Lungo A/B)». «Questo inizio campagna 2020 presenta qualche incertezza in più – spiega dal canto suo Alessandro Barberis, mediatore del vercellese –. Ad oggi non si è ancora potuto avere un quadro preciso della qualità delle varietà di risone del nuovo raccolto, perché siamo ancora troppo in una fase iniziale e c’è ancora poco prodotto pronto e disponibile alla vendita. Naturalmente questo influisce anche sulle quotazioni; l’unico gruppo quotato è infatti il Lungo B con quotazioni a 30,00/q. per ritiro immediato a raccolto»

La qualità è buona

«La nuova campagna è partita molto bene – afferma Giovanni Migliavacca, mediatore del milanese – risoni belli e di ottima qualità, purtroppo i prezzi come sempre durante il raccolto sono a ribasso. Vediamo le varietà da esportazione: tipo Ribe a 32€/qle; Originari a 30€/qle; Selenio a 38€/qle; Lunghi B a 31€/qle; Baldo con similari a 40€/qle. I mercati da interno dicono invece Arborio, Volano e similari a 40€/qle; Roma e Barone a 38€/qle; Carnaroli a 42€/qle e similari 40; S.Andrea e similari a 40€/qle. Il Vialone Nano sempre in crisi a 50€/qle ma invendibile. Risoni biologici ancora poco cercati: Lungo B a 66€/qle. è il più ricercato; Ribe e Tondi a 62€/qle; Arborio e Carnaroli a 70€/qle. Sottoprodotti: corpettone a 410€/t; corpetto a 400€/t; mezzagrana a 395€/t; granaverde a 270€/t; farinaccio a 175€/t; pula max 2,5% a 108€/t; pula verg. max 1,7% a 129€/t; lolla a 88€/t». Autore: Martina Fasani

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI