ENTE RISI: NON TOCCATE L’AIUTO

Lettera al ministero per fermare il taglio dell’accoppiato ai moltiplicatori

L’Ente Nazionale Risi ha scritto al Mipaaf per opporsi formalmente alla decisione di non ammettere al pagamento accoppiato (PAC 2018)  le coltivazioni di riso soggette a contratto di moltiplicazione. Lo riporta il sito Enterisi.it. «Non si condividono – si legge  – né le ragioni tecnico/giuridiche poste alla base di una simile decisione, né la tempistica d’assunzione del provvedimento, che è stato reso noto a sottoscrizione già avvenuta dei contratti di moltiplicazione. L’Ente Risi ha ricordato che solo una parte del risone soggetto a tali contratti diventerà semente e che tale decisione non può essere assunta neanche in analogia all’ormai abolito aiuto al seme. L’Ente Risi ha chiesto al governo l’immediato ripristino dell’aiuto accoppiato». (Nella foto, il presidente Paolo Carrà)

Categorie
RisicolturaUncategorized
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI