Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

DRONI VERCELLESI SPIANO L’ACQUA

da | 29 Mag 2023 | NEWS

Ovest Sesia controlla la siccità dal cielo. E’ tra i primi consorzi irrigui ad aver investito su una flotta di droni e tecnologia capaci di “vedere” sopra e sotto la superficie di fiumi, canali e laghi, per individuare perdite, stimare capacità, aiutare i tecnici a stilare previsioni. Il progetto è sviluppato dal team dell’ufficio topografico.

INVESTIMENTI CONTENUTI PER I DRONI

Il presidente Stefano Bondesan ha appena presentato l’iniziativa all’ANBI nazionale, perché AIOS metterà a disposizione di consorzi e di privati il nuovo servizio garantito da strumentazione e software dedicati alla fotogrammetria aerea e alla batimetria eseguita con ecoscandagli galleggianti. «Un drone può servire a molte cose, ad esempio a verificare i furti d’acqua ma anche a stabilire dove la rete necessiti di manutenzioni. E persino a monitorare le onde di piena e i livelli irrigui» spiega il direttore Diego Teruzzi, che crede nella formazione e nella specializzazione del proprio personale e dei piloti destinati all’uso di droni, di sonar e alla gestione dei dati con essi acquisiti.

PRECISIONE CENTIMETRICA

«L’ortofoto che produciamo deriva dalla combinazione ed elaborazione di centinaia di scatti fotografici aerei, e si presenta come una mappa precisissima, alla quale possiamo abbinare e aggiungere rilievi di profondità dei fondali. Riunendo le distinte informazioni rilevate otteniamo una restituzione tridimensionale dello spazio analizzato, con una precisione pressoché centimetrica. Questo aiuta molto chi opera nel settore irriguo, perché consente di prevedere i cambiamenti di portata dei canali e simulare gli effetti delle manovre. Si stimano deficit e rischi di alluvione, per capirci» aggiunge Teruzzi.

Il Cda del consorzio ha approvato la scelta, dimostrandosi molto interessato anche all’opportunità di monitorare con i droni il comprensorio irriguo e calcolare i contributi reali dei diversi canali e capire quanto sia possibile attingere dai diversi bacini. «La batimetria con ecoscandaglio abbinata alla fotogrammetria con drone può offrire risultati utili per una migliore gestione della risorsa idrica» argomenta Bondesan. Tutte le informazioni del progetto si possono scaricare qui: Presentazione del progetto droni Aios

Puoi seguirci anche sui social: siamo presenti su facebookinstagram e linkedin. Se vuoi essere informato tempestivamente delle novità, compila il modulo newsletter e whatsapp presente in home page. Se vuoi leggere ricette e notizie sul riso in cucina trovi tutto su http://www.risotto.us e se vuoi comprare dell’ottimo riso in cascina collegati a http://www.bottegadelriso.it 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio