CRESCE L’EXPORT DI BASMATI: +32%

Balzo delle esportazioni e probabile aumento dei prezzi

Crescono le esportazioni di riso Basmati indiano: lo conferma il quotidiano online Indiatimes.com. Le vendite all’estero hanno registrato una ripresa nell’attuale anno fiscale, registrando una crescita del 32% delle esportazioni, dopo un calo che si è ripetuto per tre anni consecutivi fino all’anno fiscale che si è appena chiuso. In passato, nonostante i buoni volumi, le esportazioni sono state penalizzate negativamente dalla pressione sulle quotazioni, determinata da una domanda più bassa sul mercato globale: i prezzi hanno subito così una flessione. A supportare la crescita in questa fase è soprattutto la domanda da parte dell’Iran, il secondo importatore a livello internazionale di Basmati indiano; da solo assorbe circa il 40% dell’export. I paesi del Medio Oriente, infatti, sono i più grandi importatori; ma questo causa anche una volatilità nella domanda; l’Iran ad esempio ha imposto ciclicamente limiti e divieti di acquisto, poi rimossi, che hanno causato incertezza sui mercati  La ripresa delle importazioni da parte dell’Iran, prevista attorno alla stagione dei raccolti, sarebbe cruciale per la domanda complessiva del riso Basmati, anche alla luce di un calo delle vendite su altri mercati chiave come l’Arabia Saudita, che ha segnato una diminuzione di circa un terzo degli acquisti.  Durante la stagione attuale, nei principali stati di produzione di  Basmati, ovvero Uttar Pradesh e Haryana, si è verificata una scarsità di risorse idriche che potrebbe portare ad una produzione di risone inferiore, con un conseguente aumento dei prezzi.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI