Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

CALA L’IMPORT DI RISO BIO IN EUROPA

da | 16 Giu 2020 | Internazionale

Mentre il mercato UE dei prodotti agroalimentari biologici continua a crescere, le importazioni di prodotti biologici rimangono stabili. Sono i dati diffusi dall’Ue e che si riferiscono al periodo compreso tra il 2018 e il 2019. Ma le importazioni di riso biologico sono decisamente crollate, diminuendo di quasi il 70%. Guardando più in dettaglio alle categorie di importazione, si è verificato un certo spostamento: una diminuzione delle importazioni di cereali biologici (compreso il riso) e di semi oleosi (esclusa la soia) è stata controbilanciata da un aumento delle importazioni di frutta tropicale, panelli, soia e zucchero. Quasi un terzo delle importazioni di prodotti biologici nell’UE nel 2019 è importato dai Paesi Bassi (32%). Altri importanti Stati membri dell’UE che importano prodotti biologici sono la Germania (13 %), il Regno Unito (12 %) e il Belgio (11 %). Le importazioni di prodotti biologici negli Stati membri che hanno aderito all’Unione Europea dopo il 2004 rimangono modeste, leggermente superiori al 3%. I principali partner commerciali per le importazioni di prodotti biologici sono Cina, Ucraina, Repubblica Dominicana ed Ecuador. I dieci maggiori Paesi esportatori di prodotti biologici verso l’UE rappresentano il 70% delle importazioni nel 2019. Insieme, questi dieci Paesi hanno aumentato le loro esportazioni verso l’UE del 13 %. Rispetto al 2018, gli Stati Uniti e gli Emirati Arabi Uniti hanno perso la loro posizione nella top ten e sono stati sostituiti da Colombia e Kazakistan. Le importazioni dalla Cina comprendono principalmente panelli biologici (75 %), mentre Ecuador, Repubblica Dominicana e Perù forniscono all’UE frutta tropicale biologica, noci e spezie. Il volume delle importazioni di riso biologico, che nel 2018 era nella top ten dei prodotti biologici importati, ha subito un forte calo del 67% nel 2019 (0,07 milioni di tonnellate nel 2019, rispetto a 0,22 milioni di tonnellate dell’anno precedente), a causa dell’assenza di importazioni di riso biologico dagli Stati Uniti nel 2019. Per i cereali (compresi grano e riso), le importazioni di riso biologico mostrano un calo su tutte le categorie di prodotti, con un conseguente calo medio delle importazioni nel 2019 del 28%. Il Pakistan e l’India sono i principali Paesi di origine del riso biologico importato nell’UE (rispettivamente il 36 % e il 25 % del totale delle importazioni di riso biologico). Le importazioni di riso nel 2018 hanno raggiunto le 216.000 tonnellate, mentre nel 2019 sono state importate 71.000 tonnellate (-67,4%).  Il riso biologico rappresenta il 3% delle importazioni totali.