CACCIA ALLA PROTEINA PERDUTA

Uno studio internazionale cerca di capire come rendere la coltivazione più sostenibile

I ricercatori hanno identificato oltre 5.700 nuove proteine nel genoma del riso, ​​in un nuovo studio di cui è co-autrice l’australiana Macquarie University. Il team internazionale di scienziati provenienti da Australia, Iran e Giappone afferma che ci sono circa 35.000 proteine ​​codificate dal genoma, eppure non esistono ancora prove sperimentali per l’82% di esse. Questo è importante perché il riso è la principale fonte di cibo per più della metà della popolazione mondiale.

Il riso è la più grande commodity esportata dell’Australia e genera circa 800 milioni di dollari di entrate ogni anno, ma questa produttività ha un costo significativo. Gli agricoltori australiani usano grandi quantità di acqua per irrigare i loro raccolti. La crescente domanda di acqua sta minacciando la sostenibilità della  produzione risicola. Per questo diventa essenziale trovare metodi per migliorare le varietà australiane: alcune cultivar crescono vigorosamente in molte zone degli Stati Uniti senza irrigazione, in parte perché hanno un ciclo vegetativo più lungo e penetrano più a fondo nel terreno. Da cosa dipende?

L’idea  di fondo da cui si è partiti per rispondere era di capire esattamente cosa fosse contenuto nel riso, in termini di proteine. Finora il 98,5% dei dati sulle proteine ​​nel riso non era disponibile; un dato che questa ricerca ha ridotto all’82%. «Abbiamo davvero bisogno di essere più sostenibili in termini di migliore utilizzo dell’acqua e di una migliore assunzione di sostanze nutritive – afferma il professor Paul Haynes della Macquarie University e coautore dello studio – Questo ci richiederà di comprendere il livello molecolare in un modo che non abbiamo mai fatto prima. Solo comprendendo in particolare che cosa accade nell’intero organismo, e come possiamo cambiare il modo in cui quel particolare organismo risponde a un insieme esterno di circostanze o stimoli, possiamo capire come migliorare le nostre varietà».

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI