BRUXELLES: SICCITÀ? PAGATE PRIMA LA PAC

La Commissione europea consente ai governi nazionali di pagare gli anticipi a chi è stato colpito da siccità

La Commissione europea ha deciso di consentire ai governi nazionali di pagare anticipi agli agricoltori per aiutare chi è stato colpitp dalle difficili condizioni climatiche della prima parte del 2017. Le condizioni climatiche avverse in alcuni Stati membri – siccità e condizioni estremamente calde o secche in alcune parti dell’Europa, nonché temperature molto basse in primavera combinate con precipitazioni pesanti in altre parti – hanno influenzato sulle attività agricole in molti Paesi e hanno avuto un impatto significativo su fatturato agricolo. L’accordo copre i pagamenti diretti e alcuni pagamenti per lo sviluppo rurale per gli agricoltori, che sono generalmente assegnati dagli Stati membri a partire dal 1° dicembre e fino al 30 giugno dell’anno successivo. Gli Stati membri possono tuttavia scegliere di pagare anticipi su questi pagamenti a partire dal 16 ottobre, fino ad un massimo del 50% dell’importo totale per i pagamenti diretti e del 75% per i pagamenti per lo sviluppo rurale. La decisione della Commissione consente ora agli Stati membri colpiti dalle condizioni sfavorevoli di aumentare il massimo del pagamento anticipato al 70% per i pagamenti diretti e dell’85% per i pagamenti per lo sviluppo rurale. Le modifiche riguardano dieci Stati membri, tra cui anche l’Italia. Questi paesi hanno chiesto alla Commissione di aumentare la flessibilità con i pagamenti a causa dell’impatto delle difficili condizioni meteorologiche e dopo la verifica delle condizioni, la Commissione ha accolto la richiesta. L’elenco dei paesi potrebbe essere ampliato ad altre due o tre nazioni, a seconda dell’esito delle valutazioni in corso da parte della Commissione.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI