Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

BRUXELLES: SICCITÀ? PAGATE PRIMA LA PAC

da | 5 Set 2017 | Internazionale

siccità

La Commissione europea ha deciso di consentire ai governi nazionali di pagare anticipi agli agricoltori per aiutare chi è stato colpitp dalle difficili condizioni climatiche della prima parte del 2017. Le condizioni climatiche avverse in alcuni Stati membri – siccità e condizioni estremamente calde o secche in alcune parti dell’Europa, nonché temperature molto basse in primavera combinate con precipitazioni pesanti in altre parti – hanno influenzato sulle attività agricole in molti Paesi e hanno avuto un impatto significativo su fatturato agricolo. L’accordo copre i pagamenti diretti e alcuni pagamenti per lo sviluppo rurale per gli agricoltori, che sono generalmente assegnati dagli Stati membri a partire dal 1° dicembre e fino al 30 giugno dell’anno successivo. Gli Stati membri possono tuttavia scegliere di pagare anticipi su questi pagamenti a partire dal 16 ottobre, fino ad un massimo del 50% dell’importo totale per i pagamenti diretti e del 75% per i pagamenti per lo sviluppo rurale. La decisione della Commissione consente ora agli Stati membri colpiti dalle condizioni sfavorevoli di aumentare il massimo del pagamento anticipato al 70% per i pagamenti diretti e dell’85% per i pagamenti per lo sviluppo rurale. Le modifiche riguardano dieci Stati membri, tra cui anche l’Italia. Questi paesi hanno chiesto alla Commissione di aumentare la flessibilità con i pagamenti a causa dell’impatto delle difficili condizioni meteorologiche e dopo la verifica delle condizioni, la Commissione ha accolto la richiesta. L’elenco dei paesi potrebbe essere ampliato ad altre due o tre nazioni, a seconda dell’esito delle valutazioni in corso da parte della Commissione.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio