ARPEA PROMETTE: PAC 2015 ENTRO IL 30 GIUGNO

L'organismo pagatore del Piemonte prende un nuovo impegno con gli agricoltori

110px-Regione-Piemonte-Stemma_svgIn Piemonte, l’Arpea cerca di rassicurare gli agricoltori circa i tempi per la liquidazione del premio Pac 2015, al centro di ritardi e polemiche. La Cia di Novara fa sapere che «l’Assessorato Agricoltura della Regione Piemonte e l’Arpea assicurano che, nonostante la grave congiuntura a carattere nazionale che ha determinato forti ritardi sui pagamenti dei saldi del primo anno di programmazione della nuova Pac, stanno facendo e faranno tutto il possibile per garantire la liquidazione dei premi dovuti alle aziende agricole piemontesi» e che «il completamento della liquidazione dei contributi Pac avverrà in 3 momenti. Un primo pagamento a fine maggio interesserà quelle aziende sottoposte a controllo oggettivo o di condizionalità per le quali è risultato esito positivo e alcune domande precedentemente oggetto di anomalie amministrative ora risolte. Un secondo a metà giugno liquiderà il greening e i piccoli agricoltori. Il pagamento finale – entro il 30 giugno – riguarderà il regime accoppiato ed eventuali posizioni residuali non ancora liquidate». Secondo una nota emessa dall’Unione agricoltori di Vercelli, sempre in relazione al pagamento della domanda unica 2015, «il 26 maggio 2016 Arpea ha emesso un decreto con il quale è stato disposto il pagamento di oltre 6 milioni di euro a favore di circa 2.400 aziende agricole. A beneficiare dei pagamenti sono alcune tipologie di aziende agricole che erano in attesa del saldo o delle integrazioni di precedenti pagamenti per la componente titoli, per il regime dei giovani agricoltori nonchè per le aziende esonerate dall’applicazione del greening. Si ricorda che i prossimi pagamenti sono in calendario per metà giugno e fine giugno per il saldo».

Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI