«ARBITRIO DEL GOVERNO SUL RISO BIO»

Contestate le linee del Mipaaf per la certificazione. Critiche anche al progetto Riso BioSystem

L’Associazione Assocertbio ha chiesto al Ministero un chiarimento in merito all’art. 3, comma 1 , del DM 3286/2016 – «il riso può succedere a se stesso per un massimo di tre cicli seguiti almeno da due cicli di colture principali di specie differenti, uno dei quali destinato a leguminosa»  – per sapere se, in previsione delle semine per il prossimo anno (2018), per poter coltivare riso biologico nell’anno 2018 occorra considerare gli avvicendamenti delle colture nel quadriennio precedente (2014 – 2017) , oppure se l’anno iniziale degli avvicendamenti coincida con l’anno di pubblicazione del DM 3286/2016. Ebbene, secondo il ministero, «indipendentemente dalla data di pubblicazione del citato DM 3286/2016 , la programmazione delle semine 2018 dovrà essere effettuata prendendo in considerazione il quadriennio precedente l’anno di semina (2014 – 2017)» in quanto «il Decreto Ministeriale 3286/2016 chiarisce  esclusivamente alcuni aspetti relativi alle colture da inserire nell’avvicendamento del riso , le cui regole di base sono già previste dal DM 18354/2009». La risposta del governo crea malessere nel settore biologico, che avrebbe “subito” la revisione del DM 18354/2009. Federbio che rimprovera al Ministero di gestire alcuni dossier senza coinvolgere i diretti interessati. Ne fa le spese anche il progetto Riso BioSystem (LEGGI L’ARTICOLO). Nello specifico, la federazione contesta al chiarimento del Mipaaf di essere «generico e arbitrario»: «l’indicazione data agli organismi di certificazione di considerare per la valutazione di conformità delle semine del prossimo anno nelle aziende risicole il quadriennio 2014 – 2017 appare del tutto generica e arbitraria, soprattutto se non distingue le aziende in funzione dell’inizio del periodo di conversione e il tipo di rotazione attuata», scrive il presidente Paolo Carnemolla, preannunciando azioni legali a tutela delle imprese. (SCARICA LA LETTERA FEDERBIO)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI