Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

AIUTI DI STATO NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

da | 4 Ago 2021 | Norme e tributi

L’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sulla compilazione dei Quadri RS – Aiuti di Stato dei mod. Dichiarazione dei redditi e IS mod. IRAP. In presenza di contributi erogati dall’Agenzia delle Entrate, codici aiuto 20, 22, 23, 27, 28, non deve essere riportato l’importo accreditato al contribuente e al fine di stabilire il momento da cui decorrere l’obbligo di compilazione del prospetto aiuti occorre aver riguardo alla data di erogazione del contributo stesso.

Per i crediti d’imposta da indicare nel prospetto aiuti di Stato, l’importo dell’aiuto è pari al dato del credito maturato e indicato nel quadro RU e  le somme erogate da altre amministrazioni, come per esempio l’indennità di 600 euro erogata dall’ INPS non vanno indicate nel prospetto aiuti di Stato, in quanto non si è in presenza di aiuti fiscali automatici ai sensi dell’art. 10 del D.M. n. 115/2017. Così pure, per i finanziamenti garantiti dal Fondo centrale di garanzia.

Infine è stato chiarito che per effetto dell’abrogazione, ad opera dell’art, 1 bis del D.L. n. 73/2021 (Decreto “Sostegni bis”), del comma 2 dell’art. 10 bis del D.L.- n. 137/2020 (Decreto “Ristori”) non si deve tener conto nei quadri dichiarativi, compreso il Quadro aiuti di Stato, dell’importo relativo alla detassazione dei contributi ricevuti.

PROBLEMI IN RISAIA? SCARICA LA NUOVA APP DI AGRIHELP ITALIA DA GOOGLE PLAY STOREAPP STORE!

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

* Campo obbligatorio