AGRONOVITÀ NEL DL SEMPLIFICAZIONE

Libro unico del lavoro, poteri dell'inps, etichettatura e Sistri

Il 7 febbraio la Camera dei Deputati ha approvato, in via definitiva, il disegno di legge di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135 , recante disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione. Per quanto concerne le disposizioni relative al settore agricolo si segnalano, principalmente, le seguenti:
·      Art. 3, comma 1
Elimina l’obbligo della modalità telematica per la tenuta del Libro unico del lavoro;
·      Art.  3, comma 1-bis
Elimina per i produttori e i confezionatori di burro l’obbligo di tenuta del registro di carico e scarico;
·      Art. 3, comma 1-ter
Elimina la previsione della dematerializzazione e realizzazione nell’ambito SIAN del registro di carico e scarico di cui al precedente comma 1-bis;
·      Art. 3, comma 1-quater
Interviene sull’articolo 60 del Testo Unico del vino che prevede il registro per i produttori, gli importatori e i grossisti di talune sostanze zuccherine, eliminando l’obbligo di tenuta del registro di carico e scarico per la categoria dei grossisti e sopprimendo l’obbligo di tenere un registro di carico e scarico per tutti gli utilizzatori dei prodotti annotati nel registro;
·      Art. 3, comma 1-nonies
Vengono eliminati gli obblighi di comunicazione al Mipaaft a cui sono tenuti i produttori di sfarinati e paste alimentari diretti alla successiva spedizione verso altri Paesi dell’UE o verso gli altri Paesi contraenti l’accordo sullo spazio economico europeo nonché destinati alle esportazioni;
·      Art. 3, comma 1-decies
Abroga la previsione dell’articolo 1-bis, comma 6, del decreto-legge n. 91 del 2014, convertito dalla legge n. 116 del 2014, che prevede la dematerializzazione e realizzazione nell’ambito del SIAN del registro di carico e scarico degli sfarinati e delle paste alimentari, nonché le disposizioni attuative;
·      Art. 3, comma 1-undecies
Introduce la possibilità per l’INPS di acquisire d’ufficio determinati dati della denuncia aziendale dei datori di lavoro agricolo dal fascicolo aziendale istituito nell’ambito dell’anagrafe delle aziende agricole;
·      Art. 3-bis – Etichettatura dei prodotti alimentari
La disposizione modifica l’articolo 4 della legge 3 febbraio 2011, n. 4, nell’ambito delle azioni a tutela del Made in Italy in cui l’adozione di un sistema di etichettatura corretto e trasparente “appare fondamentale per valorizzare la produzione nazionale, consentire scelte di acquisto consapevole ai consumatori e tutelare la salute dei cittadini, del territorio, dell’economia e dell’occupazione”.
Peraltro, la disposizione entrerà in vigore 3 mesi dopo la data della notifica alla Commissione Europea di cui viene data comunicazione con pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana;
·      Art. 3-quater – comma 1 – Oli di oliva e di semi
Interviene sulla legge n. 35 del 1968 (Norme per il controllo della pubblicità e del commercio dell’olio di oliva e dell’olio di semi) sopprimendo il secondo periodo dell’articolo 3 e lasciando in vigore la sola disposizione che prevede che gli oli di semi destinati al consumo alimentare devono essere esenti da coloranti aggiunti;
·      Art. 6 – Disposizioni in merito alla tracciabilità dei dati ambientali inerenti i  rifiuti (SISTRI)
L’articolo 6 prevede, a decorrere dal 1° gennaio 2019, la soppressione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) di cui all’articolo 188-ter del d.lgs. n. 152 del 2016. Il comma 3 del medesimo articolo prevede, a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto-legge, n. 135 del 2018, l’istituzione del Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti, gestito direttamente dal Ministero dell’Ambiente e tutela del territorio e del mare. Vengono elencati i soggetti obbligati ad iscriversi al Registro ed i termini per l’iscrizione. Le modalità di organizzazione e funzionamento del Registro elettronico nazionale sono demandate ad un decreto del Ministro dell’Ambiente. Non sono dettate disposizioni particolari per il settore agricolo. (Fonte: Confagricoltura Piemonte)

Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI