AGRINSIEME SI SCHIERA COL GOVERNO

La relazione del nuovo presidente Verrascina

Nell’attuale fase delicata italiana ed europea, alla luce del Governo appena insediatosi e in vista delle elezioni europee del 2019, Agrinsieme si impegnerà fortemente per la stabilità. Stabilità di governo e parlamentare anzitutto, rimarcando che le imprese, ora più che mai, hanno bisogno di saldezza di politiche e di intenti. In questo quadro va riconsiderato centrale e nevralgico il settore agroalimentare; bisogna intervenire sui mercati in crisi, rilanciare i consumi, rafforzare l’export, rinsaldare le filiere, proporre nuove politiche di green economy, produzione sostenibile e gestione del territorio. È inoltre necessario proseguire e rafforzare il lavoro per favorire il ricambio generazionale e l’innovazione tecnologica delle aziende agricole italiane e l’accesso al credito
delle imprese del primario.
Queste le principali sfide contenute nel programma 2018/2019 di Agrinsieme il coordinamento che rappresenta le aziende e le cooperative di Cia, Confagricoltura Copagri e Alleanza delle cooperative agroalimentari (che a sua volta ricomprende Agci-Agrital, Fedagri-Confcooperative e Legacoop Agroalimentare). Il programma di lavoro di Agrinsieme (che tocca i temi di Europa, Pac post 2020, Psr, internazionalizzazione, consumi, semplificazione, occupazione, ricerca, e frammentazione) è stato presentato nei giorni scorsi in concomitanza con l’elezione del nuovo coordinatore Franco Verrascina, presidente della Confederazione produttori agricoli – Copagri che subentra a Giorgi Mercuri, presidente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane settore Agroalimentare.

Categorie
Non solo riso
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI