AGCO SI FA IN TRE ALL’EIMA

REPORTAGE: abbiamo raccolto le opinioni dei rivenditori di Fendt, Valtra e Massey Ferguson

E’ in corso a Bologna l’Esposizione Internazionale di Macchine per l’Agricoltura e il Giardinaggio, che si concluderà l’11 novembre nel quartiere fieristico e che è giunta alla 43ma edizione. Un evento che richiama espositori e visitatori da ogni parte del mondo. Siamo andati a visitarla per capire se il mondo dell’agromeccanica stia predisponendo soluzioni tecniche utili alla risicoltura. Ci siamo andati con l’impegno di segnalarvi le novità interessanti per la risicoltura.

Il trattore Fendt “tira”

Abbiamo incontrato nello spazio dedicato al gruppo statunitense AGCO i rappresentanti di Fendt, Valtra e Massey Ferguson. Francesco Nicolello, rivenditore Fendt di Cavaglià (BI), ci ha parlato così della situazione della famosa casa costruttrice tedesca: «La vendita di trattori è continuata ad andare bene come negli anni precedenti, soprattutto per quel che riguarda i macchinari di grossa cilindrata per la lavorazione del terreno, le mietitrebbie invece hanno subito un leggero calo di vendite rispetto ai periodi precedenti. Su questo fronte usciremo nei prossimi anni con il nuovo modello, già in vendita per il settore del frumento, mentre nelle trattrici stiamo sperimentando mezzi Tier 5 che ci permetteranno di precedere la concorrenza su questo argomento. Nei modelli in fiera non vi sono grosse novità tecniche in quanto i collegamenti con gli strumenti informatici e il cambio a variazione automatica sono già da tempo parte delle nostre competenze, così come l’ottimizzazione delle emissioni, eseguita ben prima che diventasse obbligatorio».

Valtra fa risparmiare

Gaudenzio Platini, rivenditore di Nibbia (NO)per Valtra, racconta: «La nostra proposta è una delle meno diffuse in risicoltura nonostante i macchinari  siano robusti, leggeri ed agili, ottimi in risaia. Per provare ad attirare nuovi agricoltori abbiamo pensato di inserire di serie nella cabina uno schermo (con la possibilità di averne 2 separati) che gestisca sia la tecnologia del trattore che quella della macchina operatrice. Il sistema si adatta perfettamente a ISOBUS, il più usato nel settore, permettendo un risparmio di alcune migliaia di euro non dovendo comprare l’interfaccia».

Massey Ferguson vede rosa

Per Massey Ferguson abbiamo parlato con Andrea Demaldè, sales manager dell’area Piemonte, che ci ha spiegato: «Nella zona risicola, in particolare nel vercellese grazie al rivenditore Carlino di Cigliano, abbiamo un ottimo mercato. La macchina più venduta è la serie 5700, dotata di un motore da 110 cv, perfetto per i lavori in risaia anche grazie alla facilità di posizionamento delle ruotine in ferro e all’ottimo equilibrio peso-potenza del macchinario. Non abbiamo subito oscillazioni e diminuzioni neanche nell’ultimo anno e ci auspichiamo che le cose proseguano in questa direzione, se non meglio visto la probabile ricrescita del mercato». Autore: Ezio Bosso

 

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI