Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

UNA RISAIA VERDE E’ UNA RISAIA SANA

da | 26 Giu 2019 | NEWS, Prodotti in campo

Con il mese di Giugno si inizia a parlare di Brusone, principale preoccupazione per la risicoltura italiana, e delle armi a disposizione per proteggersi. Da diversi anni, più precisamente dal 2015, Syngenta offre ai risicoltori una nuova soluzione per la difesa dal Brusone: AMISTAR® TOP.

Azione preventiva

AMISTAR® TOP è un fungicida in formulazione liquida pronta all’uso per il controllo risolutivo di brusone ed elmintosporiosi, a base di azoxystrobin e difenoconazolo. L’azoxystrobin appartiene alla famiglia delle strobilurine e agisce con un’azione preventiva nel controllo della patologia, mentre il difenoconazolo è un triazolo con attività preventiva e curativa, sistemica e translaminare. Entrambe le sostanze sono caratterizzate da una buona persistenza.

Strategia anti-resistenza

Oltre che un prodotto il cui valore per il controllo del Brusone è ormai riconosciuto, AMISTAR® TOP, rappresenta un nuovo approccio alla gestione delle malattie fungine in risaia. Grazie all’effetto sinergico dei 2 principi attivi, Azoxystrobin e Difenoconazolo, AMISTAR® TOP offre al risicoltore una soluzione unica, completa e competitiva che oltre a garantire efficacia contro la malattia, genera una spiccata azione fisiologica e contribuisce positivamente nell’ottica di una strategia anti-resistenza.

Effetto rinverdimento

L’effetto fisiologico, meglio conosciuto come rinverdimento di una risaia, è spesso sottovalutato e considerato soltanto un fatto estetico. Non è affatto così. L’effetto rinverdente sulla coltura, in un contesto risicolo caratterizzato ormai da nuove varietà e ibridi con un elevato potenziale produttivo, gioca un ruolo importante. Come noto, la foglia a bandiera incide per il 40% sulla produzione finale in quanto una foglia a bandiera sana e fotosinteticamente attiva permette di massimizzare la produttività e la resa alla lavorazione del riso.

Riduce l’allettamento

L’applicazione di AMISTAR® TOP in questi anni ha ampiamente dimostrato di favorire il mantenimento dell’intera pianta sana e verde fino alla raccolta, per effetto del rinverdimento dell’apparato fogliare, che incide favorevolmente sulla produzione e sulla resa in lavorazione e riduce i fenomeni di allettamento facilitando così le operazioni di raccolta.

Una pianta vitale

Nel grafico sottostante sono riportati i valori di SPAD, che rappresentano lo stato di vigore della coltura, misurati in data 22 settembre 2016, dove è stata testata l’efficacia di diversi prodotti fungicidi. Si può notare che su tutte le varietà testate l’indice SPAD superiore è stato misurato nelle parcelle che hanno previsto l’impiego di AMISTAR® TOP a conferma che la strobilurina, esaltata dal carattere curativo del difenoconazolo, ha un evidente effetto rinverdente favorendo il mantenimento delle ultime foglie verdi più a lungo, ritardando la senescenza della pianta, a favore di un migliore riempimento dei granelli (Fonte Ente Risi 2016 e Il Risicoltore 02-2017).

Pianta sana e verde si traduce quindi in un incremento della produzione, come dimostrano i risultati produttivi in confronto al testimone non trattato e agli standard di riferimento del mercato.

Negli anni, anche in quelli caratterizzati da una bassa pressione della malattia, il trattamento con AMISTAR® TOP si è sempre dimostrato una garanzia di produzioni elevate, ma soprattutto costanti. Non bisogna limitare il potenziale produttivo del proprio riso per paura di annate particolarmente favorevoli al Brusone: serve concimare razionalmente e trattare. Il trattamento fungicida è un‘assicurazione sulla produzione e sulla sua qualità.

La composizione

AMISTAR® TOP si compone di Azoxystrobin 200 g/l + Difenoconazolo 125 g/l alla dose di 0,8-1 l/ha. Si possono effettuare 1-2 interventi per anno tra la botticella e l’inizio di fioritura. Registrato anche contro elmintosporiosi. Intervallo di sicurezza 28 giorni. (Informazione pubblicitaria – Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto)