TAGLI ALL’ENTE RISI?

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailHa fatto discutere la notizia che il Ministro Martina ha deciso di selezionare per concorso i futuri amministratori degli organi vigilati, compreso l’Ente Risi. Ora, un’altra novità, che non...

Ha fatto discutere la notizia che il Ministro Martina ha deciso di selezionare per concorso i futuri amministratori degli organi vigilati, compreso l’Ente Risi. Ora, un’altra novità, che non mancherà di alimentare il dibattito nella filiera: una delle azioni previste da Campolibero, il nuovo programma del governo per l’agroalimentare è il “taglio dei costi sugli enti e società vigilate dal Ministero”, Non è più, evidentemente, solo una questione di stipendi degli amministratori (secondo la Corte dei Conti, il compenso attuale del presidente dell’Ente risi si aggira intorno a 55.000 euro annui e quello di ogni componente del Cda a 11.000) in quanto è evidente che l’esecutivo intende assumere decisioni che si rifletteranno sull’intera gestione dell’Ente Risi. Di più non si sa, anche perché al Mipaaf ci stanno lavorando e presumibilmente anche all’Ente Risi, considerato che l’ente pubblico economico si è sempre mosso in sintonia con gli uffici centrali del Ministero di via XX Settembre e in questi anni ha avviato un proprio percorso di spending review. L’Ente Risi non riceve trasferimenti diretti dallo Stato e si finanzia principalmente con il diritto di contratto. Per avere un quadro d’insieme della gestione finanziaria 2012 dell’Ente Risi è possibile consultare http://www.corteconti.it/opencms803/opencms/handle404?exporturi=/export/sites/portalecdc/_documenti/controllo/sez_controllo_enti/2013/delibera_48_2013.pdf&%5d

(10.04.14)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI