SONDAGGIO UE SUL COMMERCIO IN EURO

La consultazione è aperta fino al 22 marzo e ha risvolti interessanti anche per aziende agroalimentari

La Commissione europea sta conducendo una consultazione con le parti interessate per individuare le modalità per aumentare il commercio in euro, in particolare nel contesto delle transazioni in Europa e delle transazioni dirette tra società europee. Le domande chiave sono le seguenti:

– A seconda dei prodotti agroalimentari, quale quota delle transazioni commerciali nel commercio internazionale (extra UE) e / o negli scambi intra UE (all’interno o all’esterno dell’Eurozona) sta avvenendo in Euro?

– Quanto è frequente il commercio di borse di materie prime agricole in Euro?

– Quali sono gli ostacoli al più alto livello di trading di prodotti agricoli e prodotti agroalimentari in euro? Quali sarebbero i vantaggi e gli svantaggi di scambiare più prodotti agricoli e prodotti agroalimentari in euro?

– Quali azioni potrebbero essere intraprese per aumentare il commercio di materie prime agricole e prodotti agroalimentari in euro? dai legislatori (livello UE e nazionale), a livello di società (prodotti agricoli, venditori, commercianti, utenti …), a livello di istituzioni finanziarie / scambi, a livello di agricoltori.

L’e-survey mirato è rivolto ai membri interessati dei gruppi di dialogo civile interessati e ai gruppi di esperti ad essi collegati, ai consigli degli osservatori dei mercati agricoli e al gruppo di esperti sui prodotti agricoli. Inoltre, una discussione sulla questione sarà organizzata nei diversi gruppi di esperti menzionati sopra durante il primo semestre 2019.

Il risultato sarà un documento sul ruolo dell’euro nel commercio internazionale di prodotti agricoli e alimentari entro l’estate 2019. La consultazione è aperta fino al 22 marzo 2019. Autore: Manuela Indraccolo

 

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI