Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

L’UE RISCRIVE LA SICUREZZA ALIMENTARE

da | 28 Mar 2022 | Non solo riso

Arpea

I Capi di Stato e di Governo dell’UE si sono riuniti il 24 e 25 marzo a Bruxelles. Obiettivo discutere importanti punti all’ordine del giorno. In particolare, sulle conseguenze relative all’aggressione militare russa nei confronti dell’Ucraina. Ad essi si è unito il presidente degli Stati Uniti Joe Biden. Insieme, hanno discusso del sostegno all’Ucraina e del rafforzamento della cooperazione transatlantica.

Al termine dei due giorni di Vertice, i Leader hanno adottato un documento di conclusioni su sicurezza e difesa, energia ed economia. Tra queste, la questione della sicurezza alimentare è centrale. Un tema essenziale e una sfida che i Capi di Stato e di Governo hanno dichiarato di voler affrontare collettivamente con la massima attenzione.

SICUREZZA ALIMENTARE ED ECONOMIA

Si sintetizzano per punti le principali decisioni prese e i temi discussi.

  • Il Consiglio europeo invita a proseguire i lavori sull’attuazione della Dichiarazione di Versailles (vedi articolo pubblicato l’11 marzo) relativamente alla costruzione di una base economica più aperta e solida. In particolare, l’obiettivo si realizza attraverso la riduzione delle nostre dipendenze strategiche nei settori più sensibili, quali le materie prime critiche, il digitale e i prodotti alimentari. Per fare questo è necessario perseguire una politica commerciale ambiziosa e solida.

  • A trent’anni dalla sua creazione, il mercato unico resta una delle risorse principali dell’Unione europea per la crescita sostenibile e la creazione di posti di lavoro. Il mercato unico è fondamentale per l’accelerazione della transizione verde e digitale nonché per il rafforzamento della resilienza delle nostre economie.
  • Il Consiglio europeo invita la presidenza del Consiglio, tenendo conto delle specifiche situazioni di tutti gli Stati membri, a proseguire i lavori sulla Comunicazione della Commissione del 23 marzo, relativa all’aumento dei prezzi alimentari e alla sicurezza alimentare globale. La Comunicazione definisce sia misure a breve termine per affrontare l’accessibilità economica dei prodotti alimentari nell’Unione europea e aiutare gli agricoltori che devono far fronte a costi di produzione elevati, sia misure a medio termine per sostenere la transizione verso un sistema alimentare sostenibile.
  • Il Consiglio europeo invita la Commissione, in coordinamento con i partner internazionali, a dare priorità ai lavori sulla sicurezza e sull’accessibilità economica degli alimenti. In particolare, sostenendo la sicurezza alimentare e l’agricoltura in Ucraina e nei paesi terzi più vulnerabili ed esposti. Questo l’obiettivo principale dell’iniziativa FARM (Food and Agricultural Resilience Mission). Il lavoro multilaterale dovrebbe garantire il funzionamento dei mercati e incoraggiare la produzione locale. 

LA FILIERA E L’APPROVVIGIONAMENTO

Infine, i Leader affermano che “è opportuno preservare l’integrità delle filiere di approvvigionamento alimentare”.
Le conclusioni del Consiglio europeo, organo sovrano dell’UE, sono adottate all’unanimità. Le conclusioni ufficiali individuano specifiche questioni di interesse, definiscono determinate azioni da intraprendere e gli obiettivi politici.

Quindi, la Commissione dovrà elaborare adeguate proposte legislative. Il Consiglio dell’Unione europea, nelle sue formazioni settoriali, dovrà portare avanti i lavori di adozione. Autore: Paolo Magaraggia

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio