LOMBARDIA, CAA IN PANNE

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailIl Sisco ancora non funziona. Lo ha confermato il presidente della Cia Lombardia Giovanni Daghetta (foto piccola) nel corso della manifestazione di agrinsieme che si è tenuta a Brescia...

daghettaIl Sisco ancora non funziona. Lo ha confermato il presidente della Cia Lombardia Giovanni Daghetta (foto piccola) nel corso della manifestazione di agrinsieme che si è tenuta a Brescia nei giorni scorsi. «Abbiamo bisogno di maggior sostegno  istituzionale. L’agroalimentare è una significativa forza economica. Se funziona l’agricoltura, funziona il paese” ha spiegato il dirigente sindacale, che è anche risicoltore a Robbio, in Lomellina. La manifestazione ha evidenziato le incertezze sul piano normativo, il ritardo nell’attuazione della nuova PAC e nell’avvio della nuova Programmazione Rurale, gli onerosi adempimenti burocratici e fiscali che gravano sulle aziende, le norme di carattere ambientale e sanitario spesso applicate in maniera punitiva, la continua sottrazione di terreno agricoli ai fini della realizzazione delle cosiddette “Grandi Opere”, l’impossibilità di fissare un prezzo di riferimento per il latte alla stalla che garantisca un’adeguata remunerazione agli allevatori. «Le nostre aziende sopportano un carico fiscale e burocratico  insostenibile, ha spiegato il presidente di Cia Lombardia. Le vicende  dell’Imu agricola e dell’ulteriore taglio del 23% per l’assegnazione di  gasolio agricolo hanno assunto aspetti ormai grotteschi». A questo si aggiungono oneri burocratici elefantiaci che soffocano le  imprese, ha precisato. «Il sistema operativo Sisco  predisposto da Regione Lombardia con  l’obiettivo di sostituire il Siarl ancora non è entrato a regime», ha proseguito Daghetta: «Le funzioni sinora attivate a SisCo appaiono infatti poco conformi alla necessità della gestione massiva di numerose aziende da parte dei CAA. La situazione è quindi estremamente problematica e sta causando notevoli difficoltà operative ai CAA, che non riescono a inserire le pratiche, a scapito delle aziende associate, che subiscono ritardi nella loro attività imprenditoriale». (17.02.15)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI