Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

IL NAVIGLIO OLONA NON CE LA FA PIÙ

da | 23 Lug 2022 | Non solo riso

dispense idriche
Si fa sentire l’effetto della stretta decisa dall’Osservatorio permanente sulle crisi idriche: il consorzio del Naviglio Olona fa sapere che ci sarà un «peggioramento e riduzione» e criticità legate al Muzza con un taglio del 70%. In breve, il Naviglio non può più garantire l’irrigazione dei territori che serve.

Questo mentre il Canale Villoresi aumenta di 2 metri cubi al secondo la portata. L’Osservatorio, nei giorni scorsi, ha deliberato le seguenti misure:

  • riduzione dei prelievi irrigui giornalieri di un valore pari al 20% della media delle derivazioni di lunedì 18 e mercoledì 20 luglio (monitorate negli schemi allegati). Tale riduzione assume particolare importanza sull’asta del fiume Po e sulle aste degli affluenti principali per il sostegno alla magra del Po medesimo (Dora Baltea, Ticino, Adda, Oglio, Mincio);
  • interruzione delle deroghe assentite o da assentire al DMV/DE per uso irriguo a partire dalla data del 22 luglio 2022, a meno di condizioni particolari connesse a fabbisogni irrigui per colture permanenti e/o di particolare pregio, da valutare e motivare attentamente da parte delle Autorità concedenti; monitoraggio, a cura dei soggetti gestori, della disponibilità e dei volumi di invaso dei grandi laghi prealpini, al fine di valutare l’eventuale possibilità di maggiori rilasci in funzione dell’andamento del grado di riempimento degli stessi.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio