COLLOCAMENTO RECORD, MAGRO RACCOLTO

L'Ente Risi ha pubblicato le stime. Si collocherà meno tondo e più indica sul mercato interno

Collocamento record sul mercato italiano per il Tondo e per il Lungo B, sul mercato Ue per il Tondo e sul mercato extra Ue. Ma soprattutto collocamento record complessivamente, con 1.088.480 tonnellate equivalente lavorato, in aumento di 28.300 tonnellate circa (+3%) rispetto alla campagna precedente. E poi stock finali (206.148 t) in calo di circa 47.000 tonnellate (-19%) rispetto a dato record della campagna precedente e importazioni da Paesi Terzi (98.046 t) in calo di circa 23.700 tonnellate (-19%) rispetto alla campagna precedente. Sul mercato nazionale il collocamento si è attestato a 410.510 tonnellate, in calo di 5.989 tonnellate (-1,4%) rispetto al dato record della campagna precedente: inversione di tendenza dopo quattro campagne in cui la domanda è cresciuta progressivamente, passando dalle 322.096 tonnellate della campagna 2012/2013 alle 416.499 tonnellate della campagna 2016/2017, con un incremento di ben 94.403 tonnellate (+29%). Il confronto con la campagna precedente evidenzia: +3.260 tonnellate (+4,4%) per il Tondo; +22.644 tonnellate (+31,6%) per il Lungo B; -31.893 tonnellate (-11,8%) per il Medio e Lungo A. Sono queste le principali indicazioni fornite dall’Ente Risi alla consulta risicola nazionale che si è riunita stamane. Il bilancio di collocamento preventivo, invece, presenta una flessione della disponibilità vendibile (1.050.000 tonnellate) malgrado rese in campo migliori ma a fronte di un minore ettarato e minori rese alla lavorazione. La previsione è di collocare meno tondo e più indica nell’Ue e tornare a 110mila tonnellate di export per un aumento della domanda turca.  (Bilancio18-19_13660_2305) e la Presentazione

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI