Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

C’È IL 10% DI RISONE IN MENO

da | 21 Nov 2021 | NEWS

raccolto Cameriano (Novara)

«La qualità del riso è buona, ma la produzione è in calo almeno del 10%» Anche da Verona arrivano notizie che spingeranno i prezzi verso l’alto. Del resto, aveva aperto le danze, qualche settimana fa, la Coldiretti, annunciando che mancava all’appello il 25% della produzione nazionale di risone. Raccolti scarsi, anche se buone rese industriali, cioè alta qualità. Si parla di un milione di quintali in meno. Duecentomila di risi da interno. Si aspettano insomma nuovi rialzi, almeno fino a febbraio, visto che allora si dovrebbe sbloccare il prezzo del petrolio e soprattutto dovrebbe ripartire il flusso dei trasporti dall’Oriente, che in questo momento soffre la mancanza di mezzi per eccesso di domanda.

Ma torniamo in Veneto. Secondo Romualdo Caifa, presidente dei risicoltori di Confagricoltura Verona «l’annata si era aperta nel modo migliore, con un periodo molto piovoso tra aprile e maggio perfetto per la semina in asciutta che viene fatta dalla maggior parte dei risicoltori scaligeri. Il freddo di maggio poi ha leggermente rallentato la crescita, anche se il caldo ha in seguito consentito un certo recupero. I prezzi sono invece positivi, in aumento del 10%, anche in virtù delle scorte bassissime rimaste di Vialone Nano». La superficie coltivata a riso in  provincia di Verona nel 2020 è stata in leggera flessione rispetto all’anno precedente, con 2.180 ettari (-2,6%) che costituiscono il 90% degli investimenti regionali (3.240 ettari). Il Vialone Nano IGP resta il prodotto di nicchia, venduto soprattutto a livello locale, con una quota di produzione attorno al 80-85%, seguito da Carnaroli (10%) e altri risi. La situazione non sembra diversa nel Ferrarese, dove alcune aziende hanno patito flessioni del 50%. Stesso discorso in Lomellina. Più stabile la produzione tra Vercelli e Novara. Il primo dicembre l’Ente Risi convocherà la consulta risicola nazionale e si farà il punto. La Situazione di novembre 2021 peraltro evidenzia già queste tendenze che fanno ipotizzare una flessione della disponibilità vendibile intorno al 10%.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

* Campo obbligatorio