Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

ARRIVA IL RISO DEL VIETNAM

da | 25 Dic 2021 | Internazionale

I regolamenti dell’Unione Europea emessi il 7 maggio 2021 forniscono indicazioni sull’assegnazione delle quote di importazione del riso del Vietnam nell’ambito dell’accordo di libero scambio Ue-Vietnam, come riferisce il rapporto settimanale The Rice di Gaotrade. A partire dal 1° gennaio 2022, la quota annuale sarà di 80 mila tonnellate, ed include 30.000 tonnellate di riso lavorato, 20.000 tonnellate di riso integrale e 30.000 tonnellate di riso aromatico; sarà assegnata in fasi durante i primi 9 mesi di ogni anno. Nei 9 mesi del 2021, il Vietnam ha esportato 4,57 milioni di tonnellate di riso, guadagnando quasi 2,42 miliardi di dollari, il prezzo medio ha raggiunto 529 dollari la tonnellata.

Le Filippine sono state il principale mercato di esportazione del riso del Vietnam, con 1,83 milioni di tonnellate, equivalenti a quasi 935,91 milioni di dollari, il prezzo medio era di 512,6 dollari la tonnellata, con un leggero aumento dello 0,9% in volume, dell’11% in fatturato e del 10% in prezzo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Segue il mercato cinese con un fortissimo aumento del 46,7% in volume, un aumento del 25,3% in fatturato ma una diminuzione del 14,6% in prezzo rispetto allo stesso periodo del 2020, raggiungendo 845.571 tonnellate, equivalenti a 423,9 milioni di dollari; il prezzo medio era di 501 dollari la tonnellata; rappresentando il 18% del volume totale delle esportazioni di riso e del fatturato del paese.

La Costa d’Avorio e il Ghana in terza posizione hanno acquistato più di 750.000 tonnellate di riso di alta qualità e aromatico. Nel 2020/21 il raccolto di risone è stimato a 43,7 milio ni di tonnellate (400.000 in più rispetto all’anno precedente): 57% sul raccolto primaverile, 34% come raccolto autunnale e 18% sul raccolto invernale. La zona del Mekong Dellta ha prodotto da sola 24,9 milioni di tonnellate nel 2020/21.

Complessivamente sono state esportati 5 milioni 180.000 tonnellate, di cui 37% di riso Jasmine aromatico (il 50% sul totale esportato è andato ai paesi africani), 43% di riso bianco 5/10/15 Br (più del 60% alle Filippine), il 17% di riso glutinoso (95 % al mercato cinese). Le esportazioni totali di rottura di riso Jasmine 100% ammontava a 191.000 Tonnellate nel 2019 ed è previsto che raggiungano 550.000 tonnellate nel 2021. La Costa d’Avorio e il Ghana erano e sono i principali acquirenti. L’esportazione di rottura di riso standard 100% aveva raggiunto le 400.000 tonnellate nel 2019, in calo a 250.000 tonnellate nel 2020 con un’aspettativa nel 2021 inferiore a 380.000 tonnellate entro la fine dell’anno. La Cina è stata la principale destinazione.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

* Campo obbligatorio