«ANNIENTARE LA LAFIGMA COI PESTICIDI»

Allarme fitosanitario in Asia: interessato anche il riso prodotto in India

La  Lafigma (Spodoptera frugiperda), conosciuta anche con il suo nome inglese Fall Armiworm (FAW) potrebbe minacciare la sicurezza alimentare e il sostentamento di milioni di piccoli agricoltori in Asia, poiché è molto probabile che questo aggressivo e vorace insetto si diffonda dall’India, con l’Asia sudorientale e la Cina meridionale maggiormente a rischio, ha avvertito la FAO. Rilevato di recente in India – la prima volta che è stato trovato in Asia – l’insetto ha la capacità di volare su lunghe distanze (100 km per notte) e devastare i raccolti tutto l’anno, dato il favorevole clima tropicale e subtropicale della regione, che significa che ci sono sempre colture ed erbe di cui l’insetto può nutrirsi.

Il parassita si nutre di mais e di un’ottantina di altre colture, tra cui riso, verdure, arachidi e cotone. «La Lafigma potrebbe avere un impatto devastante sui produttori di riso e mais in Asia – per lo più piccoli agricoltori che dipendono dalle loro colture per il cibo e per guadagnarsi da vivere», ha dichiarato Kundhavi Kadiresan, Vice Direttore Generale della FAO e Rappresentante Regionale per l’Asia e il Pacifico.

In Asia, dove agricoltori su piccola scala coltivano circa l’80% dei terreni agricoli della regione, riso e mais sono tra i cereali più prodotti e consumati. Oltre 200 milioni di ettari di mais e riso vengono coltivati ​​annualmente in Asia. La Cina è il secondo paese produttore di mais e oltre il 90% del riso mondiale è prodotto e consumato nella regione Asia-Pacifico. Originario delle Americhe, la Lafigma si è già diffusa in tutta l’Africa dove è stato scoperto all’inizio del 2016. All’inizio del 2018, tutti tranne 10 Stati africani  (principalmente nel nord del continente) hanno segnalato infestazioni e il parassita ha colpito milioni di ettari di mais e sorgo.

«Gran parte di ciò che la FAO ha già fatto nell’Africa sub-sahariana per aiutare gli agricoltori e i governi a monitorare e attenuare i danni delle infestazioni può essere applicato anche in Asia. Ciò include raccomandazioni sulla gestione dei pesticidi, monitoraggio e preallarme e una guida pratica per gli agricoltori e gli operatori governativi su come gestire al meglio il parassita», ha dichiarato Hans Dreyer, Direttore della Divisione Produzione e protezione delle piante della FAO.

La FAO offre la sua esperienza per aiutare gli agricoltori e gli stati membri in Asia a:

  • Implementare il Sistema di monitoraggio e allarme preventivo del parassita (FAMEWS) per monitorare, analizzare e produrre preallarmi, incluso i rischi per la sicurezza alimentare;
  • Produrre stime accurate delle potenziali perdite dei raccolti, sulla base dei dati di FAMEWS e delle stime di perdita di rendimento dovute al parassita;
  • Fornire consulenza politica e tecnica sulle migliori opzioni di gestione per gli agricoltori, in particolare i piccoli agricoltori, compresa la gestione dei pesticidi;
  • Implementare un programma per l’educazione e la comunicazione degli agricoltori su tutto il continente, basato su guide e materiali di formazione, comprese versioni adattate localmente della Guida alla Scuola sul campo degli agricoltori contro il parassita e altri materiali di orientamento prodotti dalla FAO;
  • Mantenere gli sforzi tecnici di sostegno e coordinamento a livello nazionale, sub-regionale, regionale e globale per continuare a consentire ai paesi membri, alle organizzazioni di agricoltori e ai singoli agricoltori di gestire questo insetto altamente nocivo.

In Africa, la FAO ha preso provvedimenti immediati non appena il parassita è stato scoperto, riunendo esperti per condividere conoscenze ed esperienze sulla gestione sostenibile delle infestazioni; sviluppando strumenti (manuale degli agricoltori, app mobili, una piattaforma web, la FAWRisk-Map) per creare meccanismi di allarme, di monitoraggio e di risposta; e sostenere i paesi a mitigare i danni, sviluppare piani d’azione e politiche, e formare agricoltori e lavoratori agricoli. Ad oggi, più di 30 progetti sostenuti dalla FAO sono stati lanciati in Africa per combattere il parassita.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI