VIETATO ANCHE IL PICOXYSTROBIN

Dopo il triciclazolo, nuova tagliola europea: un secondo principio attivo non si potrà usare nella lotta al brusone

Dopo il triciclazolo, l’Europa vieta anche l’uso del picoxystrobin nella lotta al brusone. L’autorizzazione della sostanza attiva, infatti, non è stata rinnovata dall’Unione europea. La revoca dell’autorizzazione scatterà con il 01/11/2017, ma se un agricoltore possiede in magazzino dei prodotti che contengono questa sostanza attiva potrà utilizzarli ancora per un anno: dovranno essere smaltiti, dunque, entro il 30 novembre 2018. Attualmente, il residuo ammesso è 0.01 ppm e questo LMR rimarrà lo stesso anche dopo la revoca dell’autorizzazione. Se viene utilizzato correttamente, questo prodotto non lascia residui ma ciò non significa che possa essere utilizzato: come già avvenne per il triciclazolo, la revoca dell’autorizzazione comporta il divieto alla commercializzazione ma anche all’uso del principio attivo nella difesa delle colture.

Categorie
Tecnica
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI