SCADENZE PER SCORTE E PRODUZIONE

Ricordiamo i termini delle denunce da presentare all'Ente Risi
Mietitrebbia durante il raccolto. Foto Dell'Orto

Chi coltiva, lavora o commercializza riso deve comunicare il quantitativo di risone e riso lavorato presente nei propri magazzini alla data del 31 agosto. In particolare la denuncia di rimanenza e la dichiarazione delle scorte al 31 agosto devono essere presentate ai sensi della legge istitutiva dell’Ente Risi e della normativa comunitaria vigente, anche se il quantitativo detenuto è pari a zero. Non devono presentare la denuncia i risicoltori che hanno già presentato la comunicazione di fine vendita. La scadenza di presentazione della denuncia è il 31 ottobre 2019. Invece, tutti i coltivatori di riso, entro il 10 novembre devono comunicare il quantitativo di risone raccolto. La denuncia di produzione deve essere presentata ai sensi della legge istitutiva dell’Ente Nazionale Risi e della normativa dell’Unione europea vigente. L’Ente Nazionale Risi ricorda che a seguito della pubblicazione del D.M. 18 luglio 2018, entrato in vigore il 6 settembre 2018, tutti i produttori di risone biologico sono obbligati a dichiarare le produzioni distinte tra convenzionali, biologiche e in conversione ad agricoltura biologica, nonché il proprio Organismo di Controllo. La denuncia di produzione deve essere sempre presentata anche con produzione pari a zero.

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI